menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pisapia a maggio nel "cleaning day" (foto Brambilla / MilanoToday)

Pisapia a maggio nel "cleaning day" (foto Brambilla / MilanoToday)

Ancora graffiti in largo Paolo Grassi, Pisapia sporge denuncia

Imbrattati i muri del Cam Garibaldi: si tratta della stessa piazza "ripulita" a maggio in un cleaning day a cui partecipò anche il sindaco

Nuovamente imbrattati i muri di largo Paolo Grassi, in pieno centro. Gli stessi muri che a maggio, una domenica mattina, alcuni cittadini avevano ripulito di buona lena. A quella mattinata di pulizia aveva partecipato anche il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che ora - alla notizia del nuovo atto vandalico - si arrabbia molto. "E' un gesto di civilità inaccettabile", ha affermato depositando una denuncia contro ignoti in procura, in qualità di sindaco e legale rappresentante del comune.

L'azione è datata 21 luglio: nella notte sono comparse le "tag" di Sneg e Oria. L'atto giudiziario è stato possibile perché uno dei muri vandalizzati appartiene al comune: è quello del Cam Garibaldi. E a Palazzo Marino si studia la linea dura contro questo genere di atti. Oggi la responsabilità di riparare spetta a vari soggetti a seconda della natura dell'edificio, pubblico o privato o monumentale. L'idea è quella di studiare un coordinamento centrale in modo che, ad intervenire, sia un solo soggetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento