rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Fiera Q.T.8 / Via Isernia

Mercato coperto Qt8: niente prodotti a km 0, tutto da rifare

La concessionaria rinuncia: il comune accetta e ora dovrà indire un nuovo bando

Il mercato coperto di Qt8 doveva essere un "fiore all'occhiello" dell'amministrazione comunale: avrebbe dovuto infatti trasformarsi in un mercato di prodotti biologici e a "km 0". Ma è tutto rimandato. La società concessionaria, infatti, che aveva vinto il bando nel 2012, il 4 marzo 2014 ha presentato domanda di risoluzione bonaria della concessione. E il comune di Milano ha accettato la richiesta.

La concessionaria aveva iniziato i lavori di ristrutturazione, ma a fine 2013 aveva inviato al comune una prima richiesta di interruzione del rapporto perché la struttura del mercato era più fatiscente di quanto preventivato all'inizio. Poi la nuova richiesta di risoluzione bonaria.

La concessionaria dovrà versare al comune quasi 8 mila euro, al netto dei lavori già effettuati (e che il comune riconosce), del deposito cauzionale (31 mila euro) e dei mancati introiti dal canone (circa 68 mila euro). Ora il comune conta di indire al più presto un nuovo bando.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato coperto Qt8: niente prodotti a km 0, tutto da rifare

MilanoToday è in caricamento