menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nuovo stadio del Milan: il rendering

Nuovo stadio del Milan: il rendering

Nuovo stadio del Milan: al Portello nasce il comitato contrario

Non è stato ancora assegnato al Milan lo spazio dell'ex Fiera-Portello, ma subito nasce il comitato "contro"

Appena si è diffusa la notizia che il Milan è interessato alla costruzione di uno stadio al Portello, è immediatamente sorto un comitato contro l'operazione. O - quantomeno - al momento un blog, intitolato proprio "No stadio al Portello", con un unico post di presentazione.

Gli autori del blog sottolineano che, a loro giudizio, uno stadio in quel punto sarebbe deleterio per tutto il quartiere circostante. Ed elencano quelli che, a loro dire, sarebbero gli effetti negativi: case deprezzate nel loro valore, diminuzione della sicurezza, aumento del traffico, abbassamento della qualità della vita, "ecomostro a due passi da abitazioni, scuole, chiese e ospedali: un insulto al buonsenso".

"A quanto sembra gli accordi stanno procedendo in modo molto rapido", si legge nel blog, anche se - va detto - non c'è invece nessun 'accordo' da fare o da non fare. Si tratta, più propriamente, di un normale e regolare bando di gara in cui si partecipa e si può vincere o perdere. Al momento, la società che ha indetto il bando ha semplicemente aperto le buste e valutato l'iniziale congruità di alcune idee presentate: non solo, quindi, quella del nuovo stadio del Milan.

Prosegue l'autore: "Il comune di Milano, che per ora non si sbilancia ma è al corrente di tutta l'operazione (ed anzi ne è un fautore), invece di attivarsi per destinare tale area a 'verde' o ad iniziative sociali, plaude a tale scempio alla faccia dei suoi cittadini in generale, ed in particolare a coloro che abitano in quella zona senza neppure interpellarli". In realtà, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha affermato che a Milano c'è spazio per un nuovo stadio ma non ha affatto asserito che "deve" essere al Portello. E se in generale è auspicabile sfruttare il recupero di spazi in disuso per creare nuovi parchi, non per forza di cose tutte le nuove aree recuperate devono a tutti i costi avere come destinazione il "verde" o le "iniziative sociali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fedez ha asfaltato i consiglieri leghisti Lepore e Bastoni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento