Domenica, 13 Giugno 2021
Gallaratese Q.T.8 / Via Giulio Natta

Palasharp: abbandonato, ora è rifugio per decine di senzatetto

Il sopralluogo di Silvia Sardone (gruppo misto)

Il Palasharp

Esplode il caso dell'ex Palasharp a Lampugnano. La struttura è ormai abbandonata da anni. Sorse per sostituire in fretta, come tendone temporaneo, il Palazzo dello Sport di San Siro con il tetto sfondato da una nevicata negli anni '80 e poi divenne permanente, ospitando partite di basket e pallavolo (e altri sport saltuariamente) e concerti. 

Utilizzato poi per la preghiera del venerdì dalla comunità musulmana, sarebbe dovuto diventare una delle aree per le nuove Moschee, ma il procedimento venne stoppato da una legge regionale voluta dalla Lega. Ora il Palasharp è diventato rifugio di disperati e senzatetto. "Incredibile che un luogo simbolico sia abbandonato e ridotto a queste condizioni", commenta Silvia Sardone, consigliera comunale e regionale del gruppo misto, che ha effettuato un sopralluogo il 7 novembre.

"Troviamo mini appartamenti con la presenza, anche, di alcuni bambini in condizioni igienico-sanitarie davvero pessime. Anche in cima ai gradoni delle tribune si possono trovare altri rifugi di immigrati", aggiunge Sardone chiedendo che il Comune di Milano metta in sicurezza l'accesso da cui i senzatetto entrano ed escono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palasharp: abbandonato, ora è rifugio per decine di senzatetto

MilanoToday è in caricamento