rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Porta Volta

Cenisio: un altro stupro in un box, si pensa ad un violentatore seriale

Una donna di 32 anni è stata aggredita, rapinata e costretta a subire abusi nel box della sua casa in Zona Cenisio. A mettere in fuga l'aggressore un vicino di casa. Gli investigatori pensano che l'autore dei gesti possa essere lo stesso di altri due stupri di novembre

Una donna di 32 anni è stata aggredita, rapinata e costretta a subire abusi nel box della sua casa, prima che un vicino sentendo le urla della giovane mettesse in fuga l’aggressore.

L’episodio è successo ieri sera, intorno alle 20, in zona Viale Cenisio.

Secondo gli investigatori, non è escluso che l’autore possa essere lo stesso di due aggressioni simili avvenute tra la metà e la fine di novembre.

La giovane aveva parcheggiato ieri sera la sua auto nel box, quando un uomo nordafricano di circa 1,70 le ha prima strappato alcuni gioielli di dosso e poi l’ha spinta nell’auto per abusare di lei.

Le urla della donna sono state udite da un vicino, un 45enne che si trovava nei paraggi. L’uomo si è avvicinato all’auto ed è stato spintonato dall’aggressore che è fuggito, scavalcando il recinto dello stabile.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cenisio: un altro stupro in un box, si pensa ad un violentatore seriale

MilanoToday è in caricamento