Quarto Oggiaro Cagnola / Via Varesina

Via Varesina: fermato il convivente della vittima

Dopo una notte di interrogatori ha confessato. Calderon da Silvia, transessuale peruviano di 41 anni, ha accoltellato il suo compagno Ezzedine Nefzaoui. Il gesto dopo l'ennesima lite per questioni di gelosia

Alla fine ha confessato Manuel Carlos Calderon Silva, il fidanzato transessuale di Ezzedine Nefzaoui, accoltellato a morte sulle scale di uno stabile di Via Varesina ieri.

Il peruviano 41enne era stato subito tradotto in questura dalla polizia come persona informata sui fatti. Dopo una notte di interrogatori però, in cui si è contraddetto più volte, l’uomo ha confessato di aver ucciso il suo convivente, dopo l’ennesima scenata di gelosia.

Il transessuale ha ripetutamente colpito con un coltello il compagno nella camera da letto e poi lo ha trascinato agonizzante giù per le scale. L’uomo è stato arrestato per omicidio.

aggiornato alle 10,22 del 9 giugno


E' successo ieri sera intorno alle 23 in uno stabile di Via Varesina. Ezzedine Nefzaoui, migrante regolare e incensurato, è stato accoltellato sulle scale condominiali.
All’uomo sono stati inferti tre colpi, tutti nella zona del petto. I soccorsi sono stati tempestivi ma l’uomo, trovato in una pozza di sangue, è morto durante il trasporto all’ospedale Niguarda.

Secondo le prime indagini della polizia, il delitto sarebbe a sfondo passionale. L’uomo infatti sarebbe stato prima accoltellato in una camera da letto di un appartamento al primo piano, dove gli investigatori hanno trovato macchie di sangue, che poi proseguivano in salotto e infine sul pianerottolo, dove è stato trovato in fin di vita.

In molti all’arrivo della autorità si trovavano vicino al corpo dell’uomo, compreso M.C., un transessuale peruviano di 41 anni regolare ed incensurato, convivente della vittima. E’ stato trovato sotto choc e condotto in questura per essere interrogato come persona informata sui fatti.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Varesina: fermato il convivente della vittima

MilanoToday è in caricamento