Quarto Oggiaro Cagnola / Via Ludovico di Breme

Milano, si toglie la vita dipendente del Consolato ucraino

Si è suicidato ieri sera nel suo ufficio di via Ludovico da Breme, un dipendente del Consolato ucraino a Milano. La morte, comunicano in carabinieri, è avvenuta per impiccagione. Nessun biglietto, sembra, per giustificare il gesto

Ha deciso di farla finita un dipendente del Consolato ucraino di via Ludovico di Breme. Ieri sera, i carabinieri e i sanitari del 118 lo hanno trovato impiccato nel suo ufficio. La vittima sembra che non abbia lasciato nessun biglietto che possa far luce sulle motivazioni del gesto. L’uomo, 52 anni, cittadino ucraino, lavorava al Consolato. I carabinieri sono potuti intervenire a seguito dell’autorizzazione rilasciata loro dal Console.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, si toglie la vita dipendente del Consolato ucraino

MilanoToday è in caricamento