Certosa Cagnola / Via Villapizzone

Litiga sul treno e poi prende a calci e pugni un finestrino: convoglio fermo, uomo denunciato

Denunciato l'uomo per danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio: i fatti

Al termine di una lite furibonda con un altro passeggero ha preso a calci un finestrino del treno, spaccandolo. Poi il capotreno ha chiamato la polizia e ha fatto interrompere il viaggio per oltre mezz'ora mentre l'uomo è stato denunciato per danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio.

E' successo nel primo pomeriggio di sabato, all'altezza della stazione di Villapizzone, Milano, su un convoglio di Trenord diretto a Varese. Ad un certo punto, dopo la partenza da Milano, il capotreno è intervenuto per la lite che l'uomo, un 40enne italiano, ha iniziato con un altro passeggero italiano per motivi banali. Calmati gli animi, poco dopo lo stesso "innervosito" ha preso a calci un finestrino, rompendolo.

Il treno è stato fatto così fermare a Villapizzone dove sono saliti agenti della Polfer che hanno denunciato l'uomo per danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga sul treno e poi prende a calci e pugni un finestrino: convoglio fermo, uomo denunciato

MilanoToday è in caricamento