rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / via xxvi aprile

Aiello sulla sicurezza delle scuole: «Ereditiamo situazione precaria, ora interventi risolutivi»

L’assessore alla sicurezza Bernardo Aiello risponde al comunicato diramato dal PD in merito alla sicurezza degli edifici scolastici, funestati da svariati furti: «Stiamo facendo tutto il possibile per recuperare il tempo perso e trovare una soluzione che sia all'altezza»

L’assessore alla sicurezza Bernardo Aiello risponde al comunicato diramato dal PD in merito alla sicurezza degli edifici scolastici, funestati da svariati furti.

Così l'assessore Aiello: «Il PD non ha altri argomenti e continua a strumentalizzare la vicenda della sicurezza negli edifici scolastici, dimenticando che quando il consigliere Luca Ghezzi era vice sindaco con delega alla sicurezza, la vecchia amministrazione non ha portato a termine un progetto di riqualificazione dei sistemi di allarme di alcune scuole già pronto per essere approvato, che è quindi rimasto nei cassetti degli uffici del Comune e a quest'ora poteva già essere disponibile».

Aiello prosegue: «Noi ci siamo ritrovati in eredità una situazione davvero precaria e inadeguata e ora stiamo facendo tutto il possibile per recuperare il tempo perso e trovare una soluzione che sia all'altezza, purtroppo facendo i conti con i tempi e le risorse della pubblica amministrazione».

Proprio Aiello con il supporto dell'ufficio tecnico, in questi mesi, a seguito del primo episodio accaduto presso la scuola Parco dei Fiori, ha definito un protocollo di intervento da adottare in termini di sicurezza in accordo con la dirigenza scolastica.

Un confronto che è diventato consuetudine anche grazie alle periodiche visite nelle scuole per fare il punto sulle diverse necessità. È stata prevista l'installazione di una linea telefonica “dedicata” agli allarmi.

Altro intervento previsto riguarda la messa in sicurezza delle porte, compresa l’installazione di altri sistemi più moderni e adeguati per tutte le 46 strutture presenti, come ad esempio il cambio di centraline telefoniche che permettano la composizione di più numeri in contemporanea e l’integrazione dei dispositivi di sicurezza con altri sistemi.

E' allo studio un progetto che prevede la sostituzione dei singoli dispositivi di allarme e l'installazione di telecamere infrarossi. Infine è in corso di valutazione la stipula di un appalto con un istituto di vigilanza per passaggi notturni.

Aiello continua: «E' davvero inutile giocare una partita politica in chiave locale visto che la questura, la prefettura e i commissariati locali stanno lavorando per risolvere un problema che va oltre i confini cinisellesi e riguarda anche altri Comuni».

E ancora: «Noi ribadiamo la nostra massima fiducia nelle forze dell'ordine che stanno facendo indagini per risolvere un problema complicato che causa disagio».

Aiello poi parla di sicurezza allargando il tiro: «Quanto alla sicurezza in generale della nostra città, è sotto gli occhi di tutti che sia migliorata: la presenza degli agenti è più capillare, nonostante negli ultimi due anni abbiamo dovuto occuparsi anche di altre problematiche legate alla pandemia, il personale è stato incrementato con 19 nuove unità, è stato aperto uno sportello decentrato in Crocetta per la sicurezza del quartiere».

Infine conclude: «I numeri presentati in questi giorni relativi alle attività della polizia locale ci danno conferma di questo ingente e importante lavoro. Purtroppo chi ha dimostrato di non sapere nulla sul tema della sicurezza, ci conferma ancora una volta che è distante dalla realtà cittadina».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aiello sulla sicurezza delle scuole: «Ereditiamo situazione precaria, ora interventi risolutivi»

MilanoToday è in caricamento