Cinisello Balsamo Via Luigi Cadorna

Falso allarme bomba, Berlino: «Viabilità riaperta e bimbi rientrati nella scuola Rodari»

Mattinata di tensione in via Cadorna per un falso allarme bomba procurato da una valigia abbandonata nei pressi della scuola materna Rodari. A spiegare quanto successo nei minimi dettagli ci pensa il vice sindaco Giuseppe Berlino

Il sindaco Giacomo Ghilardi con gli agenti della polizia locale, i carabinieri e gli artificieri

Come vi abbiamo raccontato, a Cinisello Balsamo, nella mattinata di martedì 10 settembre, c'è stato un allarme bomba per una valigia abbandonata lungo via Cadorna (nel tratto che va da via Mariani e via Rinascita), poi rivelatasi un semplice bagaglio abbandonato.

A spiegare quanto successo nei minimi dettagli ci pensa il vice sindaco Giuseppe Berlino: «Tensione e preoccupazione nella mattina in via Cadorna nei pressi della scuola materna Rodari. Una valigia sospetta, abbandonata probabilmente nella notte su una panchina, ha allertato i cittadini e le forze dell'ordine che sono tempestivamente intervenute sul posto con l'ausilio del gruppo artificieri».

Berlino precisa: «È stata isolata per sicurezza tutta la zona è la polizia locale ha provveduto a chiudere al traffico l'intera via».

Poi prosegue: «I bambini della scuola materna sono stati trasferiti precauzionalmente presso la scuola Costa».

Da qui gli artificieri sono entrati in azione: «Si è potuto quindi verificare il contenuto della valigia grazie a un robot e a un piccolo quantitivo di esplosivo. Fortunatamente la stessa è risultata vuota».

Infine conclude: «Alla fine delle operazioni la viabilità è stata riaperta così come le attività scolastiche hanno potuto riprendere normalmente».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falso allarme bomba, Berlino: «Viabilità riaperta e bimbi rientrati nella scuola Rodari»

MilanoToday è in caricamento