Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

Interventi per contenere la presenza dei topi e più di 400 esche

Molte le segnalazione dei cittadini di Cinisello Balsamo per la presenza di ratti sul territorio. Il Comune fa il punto con la società incaricata del servizio di disinfestazione. Il vice sindaco Berlino si appella anche ai privati che devono fare la propria parte

E' allarme topi a Cinisello Balsamo, si cerca di intervenire su più fronti

In risposta alle segnalazioni dei cittadini relative alla presenza di topi in alcuni punti della città (in particolar modo nel rione Sant'Eusebio), l'amministrazione comunale di Cinisello Balsamo ha fatto in questi giorni il punto con la società incaricata del servizio di disinfestazione.

Un appalto biennale, avviato a gennaio 2021, che prevede diversi interventi di disinfestazione per tutti gli edifici comunali (uffici, scuole e abitazioni) e nei parchi pubblici, nonché interventi puntuali nelle aree oggetto di segnalazioni da effettuarsi con la formula degli interventi "a chiamata", per un totale di 121 interventi all'anno.

Per quanto riguarda il contenimento delle infestazioni murine sul territorio comunale sono state dislocate 428 cassette (mangiatoie) contenenti esche per ratti.

Ciascuna cassetta viene mappata e monitorata periodicamente secondo un calendario concordato con l’impresa, che verifica il consumo delle esche e, laddove necessario, integra o sostituisce il prodotto.

Vengono poi effettuati interventi straordinari a chiamata anche in luoghi differenti da quelli che ospitano gli erogatori contenenti esche. Dall'inizio del 2021 ad oggi sono stati effettuati circa una trentina di interventi extra.

Il vice sindaco Giuseppe Berlino con delega all'ambiente spiega: «L'amministrazione comunale sta facendo la sua parte con interventi mirati sul territorio, ma quello dei topi è purtroppo un problema comune a tutte le città e di non facile soluzione. Per contenere il fenomeno è necessaria la collaborazione attiva della cittadinanza».

Poi prosegue: «E' evidente che il ratto preferisce gli scarti della cucina rispetto alle esche pertanto risulta importante prestare maggiore attenzione, soprattutto in questi mesi estivi, al corretto smaltimento dei rifiuti organici, così come è importante la pulizia degli spazi di raccolta dei rifiuti».

In questi giorni gli uffici stanno contattando i proprietari di immobili, gli amministratori di condominio e i gestori di reti per sollecitare anche il loro intervento negli immobili di loro competenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interventi per contenere la presenza dei topi e più di 400 esche

MilanoToday è in caricamento