Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Studenti in “alternanza scuola-lavoro" come educatori e comunicatori nei centri anziani

L'alternanza scuola-lavoro è il modello che prevede obbligatoriamente un periodo trascorso all'interno delle aziende, enti pubblici o associazioni che garantisce ai giovani l'opportunità di fare esperienza. Nel corso dell'anno sono state diverse le esperienze proposte

Una studentessa del liceo scientifico Casiraghi nel centro anziani

Anche il Comune di Cinisello Balsamo è tra le realtà del territorio accreditate per offrire agli studenti delle superiori esperienze di apprendimento nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro.

L’alternanza scuola-lavoro è il nuovo modello didattico che prevede obbligatoriamente un periodo trascorso all’interno delle aziende, enti pubblici o associazioni che garantisce ai giovani l'opportunità di fare esperienza “sul campo”.

Un percorso di orientamento utile che si articola in 400 ore per gli istituti tecnici e in 200 ore per i licei.

Nel corso dell'anno sono state diverse le esperienze proposte, prevalentemente legate all'ambito dei servizi socio-educativi. In particolare rivolte agli anziani. Accompagnati dai tutor comunali e sotto la supevisione dei loro docenti, dopo un momento di formazione i giovani si sono sperimentati nei diversi compiti con gli utenti dei centri di aggregazione anziani.

L'assessore alle politiche sociali Gianfranca Duca spiega: «L’obiettivo che ci siamo prefissati è quello di fornire agli studenti, oltre alle conoscenze di base, quelle competenze utili per inserirsi nel mondo del lavoro. L'attività con gli anziani ha, inoltre, la valenza di avvicinare due generazioni differenti che hanno l'opportunità di confrontarsi e arricchirsi vicendevolmente».

I ragazzi della 3G del liceo scientifico Casiraghi si sono cimentati nel ruolo di comunicatori ed educatori. Alcuni di loro, infatti, si sono occupati dell'aggiornamento di alcune pagine dedicate agli anziani del sito istituzionale e delle pagine social dei centri di aggregazione, altri invece si hanno lavorato nell'organizzazione di eventi e di attività ricreative sempre nei centri anziani.

Con la classe 3AF del liceo artistico De Nicola si è puntato sulle campagne di sensibilizzazione: sfruttando le doti artistiche degli studenti sono stati realizzati dei pannelli informativi per rappresentare situazione tipiche di truffe agli anziani. Lavori che verranno esposti da ottobre nei tre centri anziani in occasione delle ormai consolidate giornate informative con le Forze dell'Ordine.

Infine le classi 2A, 3A e 4A del liceo scientifico Casiraghi si sono rivelati docenti d’eccezione nel svolgere corsi di formazione sul digitale dedicati proprio agli over ‘60, insegnando i segreti del web e ad avere più dimestichezza con posta elettronica, app e social network.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti in “alternanza scuola-lavoro" come educatori e comunicatori nei centri anziani

MilanoToday è in caricamento