Lunedì, 2 Agosto 2021
Cinisello Balsamo Via Massimo Gorki

Gli "Amici del Parco Nord" contro Regione Lombardia: «Fa le leggi, ma poi non le applica»

L'associazione attiva nel Parco Nord critica la condotta di Regione Lombardia per aver approvato una legge sull’invarianza idraulica e idrologica ma, dopo 10 mesi, di non averla ancora resa effettiva»

Il Parco Nord

Il 15 marzo 2016 Regione Lombardia ha emanato la legge 4 di “Revisione della normativa regionale in materia di prevenzione e mitigazione del rischio idrogeologico e sulla gestione dei corsi d’acqua”.

Per l'associazione "Amici del Parco Nord" questa è una legge che, «se pure incompleta e con alcuni difetti, era un primo passo decisivo verso una maggiore protezione del territorio, e tutti coloro che si occupano di ambiente hanno positivamente accolto questo atto legislativo».

Ma, gli "Amici" raccontano: «Purtroppo i sogni finiscono presto e a volte, come in questo caso, chi li spegne è proprio colui che li crea, nello specifico Regione Lombardia».

L'associazione si spiega in un comunicato: «Il comma 5 dell’articolo 7 della legge citata, prescrive: "Entro 180 giorni dalla data di entrata in vigore della legge regionale, sentite le rappresentanze degli enti locali e di altri soggetti competenti con professionalità tecnica in materia, approva un regolamento contenente criteri e metodi per il rispetto del principio dell’invarianza idraulica e idrologica”».

Da qui l'attacco: « A oggi sono passati circa 10 mesi, e non 6 come prescritto dalla legge, e di regolamenti, criteri e metodi nemmeno la più piccola traccia. Nessuno si è mosso, le cose stanno come prima e anche le nostre interrogazioni, come da lettera allegata a suo tempo inviata al presidente Roberto Maroni, non ricevono risposta».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli "Amici del Parco Nord" contro Regione Lombardia: «Fa le leggi, ma poi non le applica»

MilanoToday è in caricamento