Cinisello Balsamo Piazza Antonio Gramsci

Arrestato giovane di 23 anni per estorsione in piazza Gramsci

Un tentativo di estorsione andato male è avvenuto tra due giovani stranieri a Cinisello Balsamo. Un tunisino di 23 anni ha chiesto in prestito a un suo coetaneo egiziano lo smartphone, salvo poi non ridarglielo e chiedergli come "gabella" ben 100 euro

I carabinieri hanno arrestato il tunisino

Un tentativo di estorsione andato male è avvenuto tra due giovani stranieri a Cinisello Balsamo. Un tunisino di 23 anni ha chiesto in prestito a un suo coetaneo egiziano lo smartphone, salvo poi non ridarglielo e chiedergli come "gabella" ben 100 euro.

L'egiziano non vuole perdere il suo cellulare, ma neanche cedere al ricatto quindi prende tempo, contatta i carabinieri di Cinisello Balsamo e fissa un incontro per martedì 14 luglio alle ore 11 in piazza Gramsci per pagare l'estorsore e riavere indietro il cellulare.

All'incontro naturalmente si presentano anche i carabinieri che, dopo lo scambio, sono intervenuti e hanno arrestato il tunisino. L'egiziano ha avuto indietro invece il suo smartphone e i 100 euro che aveva pagato per riaverlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato giovane di 23 anni per estorsione in piazza Gramsci

MilanoToday è in caricamento