Cinisello Balsamo Viale Romagna

Picchia la moglie con la cinghia, arresto per maltrattamenti tra le mura domestiche

L'uomo è stato tratto in arresto e portato presso il carcere di Monza nella giornata di martedì 9 maggio al seguito di maltrattamenti nei confronti della moglie (27 anni) davanti ai figlioletti (4 e 18 mesi di età)

Un ennesimo caso di violenza domestica si è registrato a Cinisello Balsamo ed è culminato con un arresto di un cittadino di nazionalità egiziana di 35 anni.

L'uomo è stato tratto in arresto e portato presso il carcere di Monza nella giornata di martedì 9 maggio al seguito di maltrattamenti nei confronti della moglie (27 anni) davanti ai figlioletti (4 e 18 mesi di età).

A muovesi su segnalazione dei vicini di casa, allertati dalle urle di una lite familiare molto accesa, sono stati gli agenti del commissariato della polizia di stato di via Cilea.

Gli agenti, arrivati sul luogo (un appartamento nei palazzoni del quartiere Crocetta), hanno trovato ancora in lacrime la moglie che ha raccontato le violenze subite che si protraevano da tempo, anche con l'uso di una cinghia. L'ultima con l'uomo che l'ha afferrata al collo e colpita più volte, perché "rea" di avere speso dei soldi.

L'egiziano, presente nell'appartamento al momento dell'arrivo degli agenti, è stato arrestato (sulle sue spalle c'erano altre due segnalazioni per atteggiamenti violenti) e dovrà difendersi dall'accusa di maltrattamenti familiari nel prossimo processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie con la cinghia, arresto per maltrattamenti tra le mura domestiche

MilanoToday è in caricamento