Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cinisello Balsamo Via Giovanni Frova

Pannelli della mostra in via Frova divelti, beccato il vandalo tramite le telecamere

Alcuni giorni fa dei pannelli della mostra in via Frova erano stato divelti da ignoti sulle cui tracce si sono messe le forze dell'ordine che hanno analizzato le immagini delle telecamere con il sistema Sari, trovando il colpevole

Uno dei pannelli divelti in via Frova

Nei giorni scorsi Cinisello Balsamo si è svegliata dopo un ennesimo atto di vandalismo, stavolta nei confronti di una mostra fotografica a cielo aperto dedicata al calcio, realizzata lungo via Frova dal MuFoCo (Museo di Fotografia Contemporanea) per omaggiare gli Europei che si stanno svolgendo in questi giorni.

Alcuni pannelli erano stato divelti da ignoti sulle cui tracce si sono messe le forze dell'ordine che hanno analizzato le immagini delle telecamere con il sistema di sicurezza Sari, trovando il colpevole.

L'uomo, un giovane ragazzo egiziano di 22 anni residenti a Sesto San Giovanni, è stato scoperto grazie al sistema informatico Sari che mette a confronti i volti per il riconoscimento.

Le forze dell'ordine hanno anche ricostruito cosa ha fatto il giovane prima di accanirsi contro i pannelli della mostra: aveva cercato di entrare in un bar lì vicino, ma lì, proprio perché visibilmente alterato dall'alcol, il personale si era rifiutato di servirlo. A questo punto l'egiziano ha tirato fuori un coltello mostrandolo in modo minaccioso poco prima di andarsene. Da lì lo sfogo contro gli indifesi pannelli (qui sotto, ndr) .

pannello mostra via frova cinisello divelto_2-2

Il giovane è stato portato in commissariato e lì ha confessato il suo atto vandalico. Ora lo attende il processo e dovrà ripagare il MuFoCo per il danno subito.

Il sindaco Giacomo Ghilardi aveva profetizzato dopo l'atto vandalico: «Un atto di vandalismo alla mostra sullo sport: strappato pezzo di un pannello. A parte il fatto che la zona è coperta dalle telecamere, verranno visionati i filmati e saranno individuati, certamente, a stretto giro i colpevoli, il pannello danneggiato già in giornata verrà sostituito».

Poi aveva aggiunto: «Io mi domando ancora il perchè qualcuno si diverta ancora a fare questi atti incivili. Ci hanno donato il cervello anche per evitare questi gesti spregevoli! Il rispetto delle "cose di tutti" dovrebbe essere scontato, ma siccome ancora non lo è e ancora troppo spesso manca, faccio un nuovo appello. Peraltro, non si creda di farla franca».

Mai parole furono così profetiche e proprio Ghilardi dopo le indagini delle forze dell'ordine ha commentato: «Vi avevo detto che non l’avrebbe fatta franca. È stato rintracciato, grazie alle immagini delle telecamere con il sistema di sicurezza Sari, il colpevole dell’atto vandalico alla mostra fotografica».

Poi termina: «Egiziano, 22 anni, residente a Sesto San Giovanni, completamente ubriaco, con un coltello ha sfogato la sua rabbia sui pannelli della mostra. Denunciato per danneggiamento e minacce aggravate dall’uso di un’arma. Dopo pochi giorni è stato consegnato alla giustizia un altro delinquente».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pannelli della mostra in via Frova divelti, beccato il vandalo tramite le telecamere

MilanoToday è in caricamento