menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore all'istruzione Maria Gabriella Fumagalli

L'assessore all'istruzione Maria Gabriella Fumagalli

Oltre 12.000 euro a disposizione degli studenti più meritevoli, pubblicati i due bandi

Nel primo bando la giunta comunale ha stabilito che saranno 26 gli assegni di studio erogabili quest’anno, un secondo bando prevede ulteriori 2 assegni in memoria di Ciro Cesarano offerti dalla famiglia in accordo di collaborazione con il Comune

Pubblicati il 10 febbraio, sul sito web comunale, due bandi per l’assegnazione di assegni di studio comunali per l’anno scolastico 2019/2020.

Nel primo bando la giunta comunale ha stabilito che saranno 26 gli assegni di studio erogabili quest’anno destinati a diplomati di I e II grado e a universitari che hanno conseguito il diploma di laurea magistrale.

Un secondo bando prevede ulteriori 2 assegni in memoria di Ciro Cesarano offerti dalla famiglia in accordo di collaborazione con il Comune per il diritto allo studio e aiutare alcuni giovani neodiplomati che hanno deciso di intraprendere un percorso di studi universitario nell’ambito sanitario.

Le domande di partecipazione ad entrambi i bandi possono essere presentate solo online, sul sito del Comune di Cinisello Balsamo, fino alle ore 12 del 24 marzo 2021.

Sulla base della disponibilità di bilancio, la giunta ha stabilito i criteri per l’accesso agli aiuti, che mirano alla valorizzazione delle eccellenze, quindi sulle valutazioni ottenute e considerando la situazione ISEE solo nei casi in cui le votazioni scolastiche siano identiche tra più studenti e, in questi casi, premiando chi è in possesso di ISEE inferiore. I requisiti necessari sono: residenza a Cinisello Balsamo; diploma conseguito nell'anno scolastico 2019/20 con valutazione non inferiore a 9/10 per le scuole medie, 90/100 per le superiori e non inferiore a 105/110 per il diploma di laurea magistrale.

La cifra totale stanziata per le borse di studio ammonta a 12.300 euro, l’amministrazione comunale ha impegnato fondi per 8400 euro, AVIS di Cinisello Balsamo per 900 euro e la famiglia Ceserano ha contribuito con 3000 euro.

L'assessore all'istruzione e alla formazione Maria Gabriella Fumagalli spiega: «Anche quest’anno, nonostante i notevoli sforzi economici impiegati per fronteggiare l’emergenza sanitaria, l’amministrazione comunale investe sul futuro dei suoi cittadini più giovani che hanno dimostrato resilienza nell’affrontare un anno scolastico così impegnativo e nello stesso tempo si sono distinti negli studi, mettendo a bando numerosi assegni».

L'assessore conclude: «I nostri ragazzi sono la speranza e l’orgoglio della città e, anche grazie alla generosità dell’associazione AVIS di Cinisello Balsamo e della famiglia Cesarano, possiamo supportare i più meritevoli nella continuazione degli studi affinché possano aspirare al traguardo di una laurea, soprattutto in quell’ambito sanitario che adesso, più che mai, ha bisogno di nuove figure professionali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento