Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Cinisello bike-friendly e a misura di bici "bandiera gialla" della ciclabilità italiana 2018

Cinisello figura tra le nuove 16 "bandiere gialle" della FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) per le amministrazioni attive in politiche bike-friendly e per città a misura di bicicletta, che sono stati assegnati l'8 novembre presso la nuova velostazione di Rimini

La mappa delle "bandiere gialle" italiane (clicca per ingrandire)

Salgono a 30 le "bandiere gialle" della ciclabilità italiana e la notizia che desta un po' di stupore è che tra queste figura anche Cinisello Balsamo (sono tre i Comuni lombardi, con Segrate e Sulbiate).

Stiamo parlando dei nuovi riconoscimenti di FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) per le amministrazioni attive in politiche bike-friendly e per città a misura di bicicletta, che sono stati assegnati mercoledì 8 novembre durante una partecipata cerimonia presso la nuova velostazione di Rimini.

Sono 16 le nuove “bandiere gialle” della ciclabilità italiana assegnate ad altrettanti Comuni che hanno aderito al progetto "Comuni Ciclabili", il riconoscimento istituito da FIAB per attestare il grado di ciclabilità di una località e del suo territorio.

Il riconoscimento attribuisce alle località un punteggio da 1 a 5, assegnato sulla base di diversi parametri e rappresentato da altrettanti bike-smile apposti sulla bandiera. 

“Comuni Ciclabili" si pone lo scopo di incentivare le amministrazioni ad adottare politiche a favore della mobilità ciclistica, premiare l’impegno di chi ha già messo in campo iniziative bike-friendly e valorizzare le località più accoglienti per chi si muove in bicicletta.

I comuni che ambiscono a ricevere il riconoscimento devono possedere almeno due requisiti tra tutti quelli richiesti nella candidatura: uno nell’area “infrastrutture urbane” (ciclabili urbane e moderazione traffico e velocità) e uno in almeno una delle altre tre aree di valutazione (“cicloturismo”, “governance” e “comunicazione & promozione”).

Così commenta Giulietta Pagliaccio, presidente FIAB: «Siamo contenti che, a pochissimi mesi dal suo lancio, il progetto abbia già riscontrato un grande interesse da parte delle amministrazioni locali di città piccole e grandi di ogni regione. Ricevere la bandiera gialla della ciclabilità italiana, significa possedere uno strumento in più per la promozione turistica del proprio territorio, ma, soprattutto, dimostrare ai propri cittadini il positivo risultato di scelte politiche che favoriscono lo sviluppo di una mobilità sempre più sostenibile e rispettosa dell’ambiente e delle persone».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinisello bike-friendly e a misura di bici "bandiera gialla" della ciclabilità italiana 2018

MilanoToday è in caricamento