menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La mappatura sulla presenza di amianto a Cinisello Balsamo

La mappatura sulla presenza di amianto a Cinisello Balsamo

Cinisello senza amianto, al via il bando di Regione Lombardia riservato ai privati

Anche per l'anno 2021 Regione Lombardia ha aperto il bando, riservato ai privati, stanziando 1 milione di euro come forma di agevolazione, fino a un contributo massimo per singolo intervento di 15.000 euro

Arriva un'importante opportunità per gli immobili di Cinisello Balsamo dal bando pubblicato dalla Regione Lombardia relativo a contributi per la rimozione delle coperture d’amianto.

La recente indagine, eseguita la scorsa primavera sul territorio cittadino con l’utilizzo dei droni, ha dimostrato che in città sono presenti quasi duecento di coperture in cemento-amianto. In particolare sono stati individuate 186 coperture (per un totale di 62.950 mq), alcune delle quali mai segnalate dai proprietari che sono state classificate in tre categorie in relazione allo stato di degrado.

Di queste 24 presentano uno stato di degrado scadente e vanno rimosse. Fino al 1 marzo 2021 sono aperte le domande per richiedere un contributo a fondo perduto del 50% sui costi sostenuti per la rimozione dell’amianto dalle coperture o da altri manufatti che contengono questo pericoloso materiale.

Anche quest’anno Regione Lombardia ha aperto il bando, riservato ai privati, stanziando 1 milione di euro come forma di agevolazione, fino a un contributo massimo per singolo intervento di 15.000 euro.

L'assessore all'urbanistica Enrico Zonca spiega: «Un’opportunità, rinnovata anche per il 2021, per migliorare il territorio, ed eliminare una delle cause di degrado urbano, non solo dal punto di vista estetico, ma anche da quello ambientale».

Questo periodo potrebbe essere particolarmente conveniente per interventi di questo tipo, dato che, oltre agli incentivi per la rimozione dell’amianto, ci sono altre opportunità fiscali per riqualificare i tetti introducendo anche forma di produzione di energia alternativa, come i pannelli fotovoltaici o il solare termico.

Se queste operazioni fossero accompagnate anche da un’azione di risparmio energetico, si potrebbe anche accedere al superbonus del 110% previsto nel DL Rilancio. Maggiori informazioni e la necessaria modulistica sono disponibili sul sito di Regione Lombardia nella sezione Bandi /Ambiente ed Energia /Rifiuti e Economia Circolare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento