Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Berlino: «Trezzi ringrazia Cri e Protezione Civile, ma gli "dona" solo 4.000 euro l'anno»

Dopo le frasi di elogio da parte del sindaco Trezzi ai volontari di Croce Rossa e Protezione Civile partiti alla volta dell'Abruzzo, arriva la polemica della lista civica La Tua Città: «Vergognoso e irrispettoso, le due associazioni meritano meno proclami e più sostanza»

I volontari della Protezione Civile di Cinisello Balsamo in Abruzzo

Nella giornata di venerdì 20 gennaio il sindaco Siria Trezzi ha espresso gratitudine nei confronti della delegazione della Croce Rossa Italiana comitato di Cinisello e della Protezione Civile di Cinisello, complimentandosi ed elogiando il gruppo di volontari partiti alla volta della regione Abruzzo per collaborare agli aiuti diretti alle popolazioni colpite dal terremoto e dal maltempo.

C'è a chi però non vanno giù le parole del sindaco, ed è il caso della lista civica La Tua Città.

Così il consigliere comunale Giuseppe Berlino: «Ora, premesso che condividiamo i giusti e meritati ringraziamenti a tutti i volontari che mettono al servizio dei cittadini il proprio tempo e il proprio prezioso impegno nello svolgimento dei compiti loro affidati, non possiamo tuttavia fare a meno di rimarcare quanta ipocrisia ci sia nel comunicato del nostro sindaco».

Prosegue Berlino: «Sindaco che, forse nel tentativo di sfruttare positivamente a uso personale tale vicenda, ha chiesto tra l'altro ulteriori sforzi e sacrifici alle associazioni della città, si è dimenticata colpevolmente, che solo meno di un mese fa, con due delibere di giunta (269 e 270 del 29/12/2016), ha approvato due specifiche convenzioni tra il nostro Comune e la CRI e la Protezione Civile di Cinisello, destinando loro la "bellezza" (o meglio la miseria), di "ben" 4.000 euro per poter svolgere le attività loro assegnate nel corso di un intero anno».

Da qui la polemica: «Una vera e propria elemosina, ci sarebbe da ridere o forse meglio da piangere, tanto più se si pensa che nella stessa giornata, con la delibera 277, sempre la giunta Trezzi deliberava di spendere e concedere ben 200.000 euro per tenere in vita quel carrozzone inutile e mangiasoldi qual è il Museo della Fotografia presente in Villa Ghirlanda».

Poi la richiesta: «È assolutamente vergognoso e irrispettoso, un pugno nello stomaco a chi presta la propria volontaria opera al servizio dei cittadini. Chiediamo che sia integrato quanto prima, con una specifica variazione di bilancio, lo stanziamento annuale a favore di queste due associazioni cittadine che meritano ben altra considerazione e tutto il rispetto della città. Pertanto cara Siria meno proclami, meno pubblicità e più sostanza».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlino: «Trezzi ringrazia Cri e Protezione Civile, ma gli "dona" solo 4.000 euro l'anno»

MilanoToday è in caricamento