Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cinisello Balsamo Viale Fulvio Testi

Bici rubate, al via la ricerca dei proprietari, ma tornare in possesso del mezzo non è scontato

Il maxi ritrovamento di bici rubate sul tetto del capannone "ex Trafo" su viale Fulvio Testi fa ancora parlare di sè, da un lato perché la scoperta è stupefacente per i numeri (183 due ruote), dall'altra perché è scattata la corsa dei proprietari per tornare in possesso del mezzo

Aniello Roveto della polizia locale intervistato dal TG1

Il maxi ritrovamento di bici rubate sul tetto del capannone "ex Trafo" su viale Fulvio Testi fa ancora parlare di sè, da un lato perché la scoperta è davvero stupefacente per i numeri di cui vi stiamo parlando (183 le due ruote in questione) e quindi la notizia è salita alle cronache nazionali (ne ha parlato anche il TG1), dall'altra perché la pubblicazione del "catalogo delle bici rubate" da parte della polizia locale di Cinisello Balsamo ha portato molte persone a presentarsi per ritornare in possesso del proprio mezzo smarrito (con qualche strascico polemico).

Ma andiamo con ordine. Il sindaco Siria Trezzi ha plaudito l'operazione della polizia cittadina: «Un grazie alla nostra polizia locale che ha recuperato e catalogato le biciclette rubate, il cui elenco è ora disponibile online sulla pagina "Bici rubate e ritrovate - Polizia Locale Milano". Ottimo lavoro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decisiva una fotografia di un pilota di elicottero per scoprire questo maxi "deposito" sul tetto che ha poi messo in moto la macchina della polizia locale di Cinisello Balsamo. Proprio il vice comandante della polizia locale Aniello Roveto spiega: «Accedere al tetto dall'interno non è possibile, quindi o hanno scavalcato dai tetti oppure hanno tirato su con una corda le bici e le hanno depositate lì».

Passiamo invece alle polemiche. Alcuni cittadini che hanno subito il furto della bicicletta e hanno cercato di riottenerla si sono lamentati per la richiesta di una documentazione non sempre in possesso per permettere l'identificazione del proprietario (ricevuta di acquisto del mezzo, la denuncia di furto o smarrimento, la foto della bici con il proprietario in sella) e quindi non è detta che riescano a tornare in possesso del mezzo in assenza di questi documenti.

In altri casi invece ci sarebbero state più persone che hanno reclamato la stessa bici. Per ora la polizia locale sta raccogliendo tutte le segnalazioni dei cittadini e in un successivo momento si passerà al dissequestro dei mezzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bici rubate, al via la ricerca dei proprietari, ma tornare in possesso del mezzo non è scontato

MilanoToday è in caricamento