rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Polizia locale, il bilancio dell'anno 2021 riporta più di 10mila interventi

Nel corso del 2021 la centrale operativa ha gestito 10.330 interventi, di cui 6.489 per la sicurezza stradale e 3841 per la sicurezza urbana. Il sindaco Ghilardi: «Siamo di fronte a un lavoro imponente che la pandemia ha aumentato»

Gennaio inoltrato ed è tempo di bilanci per la polizia locale di Cinisello Balsamo che, come fa annualmente, comunica tutti i dati delle proprie operazioni, molto utile per capire la questione sicurezza in città.

Nel corso del 2021 la centrale operativa ha gestito 10.330 interventi, la maggior parte relativa ad azioni legate alla sicurezza stradale, 6.489 rispetto ai 3841 interventi relativi alla sicurezza urbana.

512 sono stati i sinistri stradali in cui 231 persone hanno subito lesioni e due delle quali hanno purtroppo perso la vita.

Nel 2021 è stata consolidata l’attività di un ufficio dedicato al controllo dei mezzi pesanti, in tale contesto sono state rilevate 257 violazioni alle norme legate ai tempi di guida e al rispetto delle regole sul trasporto merci.

Con i sistemi di controllo da remoto sono stati verificati i requisiti di 27671 veicoli in transito. Attraverso questi sistemi sono state rilevate 724 violazioni a documenti e idoneità amministrative sui mezzi di passaggio nel nostro territorio.

I reati accertati sono stati 191 tra questi, 38 sono quelli legati alla circolazione stradale, la sezione di polizia ambientale ha eseguito 123 controlli in aree sensibili rilevando 28 illeciti amministrativi e 7 reati ambientali con deferimento di una decina di persone all’autorità giudiziaria; 28 conducenti sono stati colti in guida in stato di ebbrezza e 8 sono stati denunciati per omissione di soccorso, due persone sono state deferite all’autorità giudiziaria per omicidio stradale.

Gli uffici della sezione di polizia investigativa hanno inoltre seguito e sviluppato 2.820 pratiche e accertamenti anagrafici per nuove residenze o cambi di indirizzo e portato a termine più di 1.300 fascicoli relativi a notifiche e accertamenti per tribunali e procure.

Oltre alle attività di controllo e repressione degli illeciti è stata svolta un’importante azione preventiva, soprattutto in relazione all’educazione stradale e a specifici incontri con gli studenti su bullismo e violenza di genere.

La pandemia ha portato con sé nuove modalità di lezione a cui la polizia locale si è adeguata eseguendo diverse sessioni di “didattica a distanza”, ciò ha permesso di ampliare la platea degli studenti, raggiungendo anche scuole fuori dal nostro territorio grazie a un progetto di portata regionale.

Sono stati così moltiplicati i numeri degli studenti dei precedenti anni scolastici che hanno usufruito delle nozioni sulla sicurezza illustrate dal personale della polizia locale.

La sezione amministrativa del comando di via Gozzano ha previsto e coordinato lo svolgimento di corsi di aggiornamento e mantenimento delle tecniche operative e di difesa per tutto il personale, oltre a sviluppare le attività logistiche di supporto alle aree del pronto intervento.

Il primo cittadino Giacomo Ghilardi commenta: «Siamo di fronte a un lavoro imponente che i nostri agenti hanno svolto e svolgono con dedizione, professionalità e spirito di attaccamento al corpo lavoro. Un carico di attività che la pandemia ha aumentato. A loro il nostro ringraziamento».

L'assessore alla sicurezza e polizia locale Bernardo Aiello aggiunge: «In questi anni abbiamo modificato l'organizzazione del servizio per garantire una maggiore presenza dei nostri agenti sul territorio, il loro intervento non va guardato in un ottica repressiva, ma in funzione di una maggiore sicurezza nelle nostre strade e nei nostri quartieri».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia locale, il bilancio dell'anno 2021 riporta più di 10mila interventi

MilanoToday è in caricamento