Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Bricchi di Sel: «Il Governo vanifica quanto di buono abbiamo fatto»

In consiglio comunale a Cinisello è stata approvata la delibera sulla verifica degli equilibri di bilancio 2014. Bricchi di Sel critica il Governo: «Paradossale punire un Comune come il nostro»

Massimo Bricchi, coordinatore di Sel

Giovedì 9 ottobre è stata approvata in consiglio comunale a Ciniselllo Balsamo la delibera sulla verifica degli equilibri di bilancio per l’anno 2014.

La suddetta delibera è stata votata a favore anche da Sel che così commenta l’accaduto: «Attraverso questa ricognizione l’amministrazione comunale si è prodigata per recuperare un totale di circa cinque milioni di euro dovuti in gran parte ai mancati trasferimenti statali».

E ancora: «Per sopperire ai tagli effettuati dallo Stato, il Comune di Cinisello Balsamo si è trovato costretto a una revisione significativa del bilancio attraverso alcune misure come l'aumento dell'aliquota addizionale comunale Irpef dell'1xmille, conservando comunque la soglia di esenzione a 15.000 euro».

Continua il comunicato di Sel: «Da questa misura sono previsti introiti per circa 910.000 euro (contro i quasi 6 milioni di euro garantiti dalla Tasi), mantenendo un risparmio notevole per i cittadini senza aumentare loro la pressione fiscale rispetto all’anno precedente. I restanti quattro milioni saranno recuperati attraverso un’ulteriore razionalizzazione della spesa garantendo l’alto standard di servizi che da sempre contraddistingue la realtà di Cinisello».  

Prosegue il comunicato: «La situazione imprevedibile che l’amministrazione comunale ha dovuto affrontare si è creata a causa delle dinamiche che portano gli enti locali a dover sopportare il peso delle politiche effettuate a livello nazionale tese a raggiungere un consenso elettorale a discapito delle esigenze territoriali».

Il coordinatore di Sel Massimo Bricchi commenta: «Spiace che il Governo, una volta di più, faccia seguire a misure annunciate come panacea alla crisi (i famigerati 80 euro), decisioni in senso opposto che penalizzano le amministrazioni locali e i cittadini tutti, vanificando quel poco di buono che si tenta di mettere in atto. E spiace ancora di più che, paradossalmente, punisca un Comune come il nostro che rispetta il patto di stabilità e che quasi unico in Italia ha deciso di non applicare la Tasi».

Chiude il comunicato di Sel: «Per il futuro, le sfide da affrontare non mancano: in un contesto di incertezza dovuto alla costante revisione di norme e al continuo cambiamento delle cifre dei trasferimenti statali, SEL Cinisello Balsamo sarà attenta e presente garantendo tutto l’appoggio possibile all’amministrazione affinché tali scelte sconsiderate non vengano a pesare ulteriormente sui cittadini e sull’attuazione di programma di governo della città».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bricchi di Sel: «Il Governo vanifica quanto di buono abbiamo fatto»

MilanoToday è in caricamento