Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

Torna la "Busta anziani più sicuri", Visentin: «Sicurezza e benessere per chi è vulnerabile»

L'assessore Visentin spiega: «L'accordo di collaborazione con l'Associazione Medici Volontari Italiani, che prevede per la prima volta anche un contributo economico, conferma la nostra volontà di garantire un'attenzione maggiore alle persone più vulnerabili»

Con l'arrivo dell'estate e del caldo si conferma l'attenzione nei confronti degli anziani soli a Cinisello Balsamo e riprende il servizio ora rinominato “Busta Anziani più sicuri”, un progetto avviato sul territorio in via sperimentale nell'anno 2018 in collaborazione con il Comune di Milano, l'Associazione Medici Volontari Italiani e con il patrocinio dell'Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU) e ad oggi capillarmente diffuso sul territorio.

A spiegare l'iniziativa è l'assessore alla centralità della persona e al terzo settore Riccardo Visentin: «La sicurezza e il benessere degli anziani rappresentano un obiettivo importante per la nostra amministrazione. Questo è un progetto di vicinanza rivolto alle persone anziane che vivono in casa da sole o con rete familiare fragile e che coinvolge sia operatori dei servizi socio-sanitari che volontari opportunamente formati».

Prosegue Visentin: «La recente stipula dell'accordo di collaborazione con l'Associazione Medici Volontari Italiani, che prevede per la prima volta anche un contributo economico, conferma la nostra volontà di garantire un'attenzione maggiore alle persone più vulnerabili, dotandole di strumenti salvavita, utili nel momento in cui si rende necessario chiedere un intervento di primo soccorso».

In città sono 3150 gli anziani ultra 75enni che vivono soli, alcuni con scarse relazioni interpersonali e condizioni psicofisiche precarie.

E' nata dunque la necessità da parte dei servizi sociali di dare vita a interventi flessibili e personalizzati di prevenzione e a supporto della domiciliarità.

La “Busta anziani più sicuri” può diventare così uno strumento particolarmente importante per fronteggiare con più sicurezza le delicate fasi post Covid.

Al suo interno infatti ci sono tutti gli strumenti, quali numeri di telefono e dati medico-sanitari, utili a facilitare chiunque sia chiamato ad intervenire in caso di emergenza.

Diverse le figure attive che intercettano la popolazione anziana sia sul versante sociale, ovvero associazioni e soggetti del terzo settore, che su quello socio-sanitario, in collaborazione con la rete dei MMG degli anziani, a cui viene richiesta la disponibilità a compilare gratuitamente la scheda sanitaria che confluisce nei dati registrati sulla tessera salva vita.

Il progetto, avviato dal Comune di Milano, ha avuto diversi riconoscimenti sia a livello nazionale che regionale.

Il Comune di Cinisello Balsamo attua il progetto in collaborazione con diverse associazioni del territorio: Centri anziani Bauer, Costa e Friuli, Fondazione Auprema (UNIABITA), Decanato Caritas, Consorzio residenze del Sole Soc. Associazione Auser e Anteas, Coop Il Torpedone, Fondazione Martinelli, ASST Nord Milano e con il sostegno di Azienda Multiservizi Farmacie Comunali.

L'attivazione del servizio è gratuita. Per maggiori informazioni contattare i numeri: 0266048148 e 0294435174.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la "Busta anziani più sicuri", Visentin: «Sicurezza e benessere per chi è vulnerabile»

MilanoToday è in caricamento