Sabato, 20 Luglio 2024
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

Centrodestra: «Aumento TARI per inflazione, PD critica senza autocritica»

La coalizione di centrodestra: «Per via dell’inflazione e per l’aumento dei costi di smaltimento si è reso necessario un adeguamento delle tariffe. Il PD critica Nord Milano Ambiente dimenticando le sue scelte a riguardo quando governava»

Giovedì 27 giugno è stato approvato dal consiglio comunale il piano finanziario della società Nord Milano Ambiente e la determinazione delle tariffe della tassa rifiuti (TARI) per l’anno 2024.

La coalizione di centrodestra che governa Cinisello Balsamo (lista "Ghilardi Sindaco", Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia) con un comunicato spiega le scelte e replica alle accuse del Partito Democratico.

«Per via dell’inflazione e per l’aumento dei costi di smaltimento si è reso necessario un adeguamento delle tariffe. E’ stato deciso inoltre di non variare i coefficienti nella determinazione della tariffa, così da evitare un incremento maggiore».

«Questa amministrazione non è stata inoltre a guardare, positivo è il risultato della raccolta differenziata, migliorata del 2% raggiungendo così il 61%».

«Altro dato significativo è la diminuzione della quantità di rifiuti abbandonati che è passata da 600mila kg a 300mila kg, questo grazie ad un aumento cospicuo dei controlli. Dall’evasione fiscale sono stati riscossi, invece, 450mila euro».

«Il PD parla di Nord Milano Ambiente definendola una società vecchia che ha bisogno di essere riorganizzata dimenticando completamente che la società di cui parlano è stata costituita da loro e che il contratto di servizio in essere è stato approvato sempre da loro».

«Quelli che sono imputati come aumenti TARI in verità non sono altro che un adeguamento inflattivo del 5%, adeguamento che si riscontra anche a livello nazionale».

«Sentir parlare di mancanza di strategia dovrebbe far riflettere rispetto ad un’azienda il cui capitolato è stato elaborato proprio dal PD».

«Questa amministrazione ha infatti deliberato nei giorni scorsi delle linee di indirizzo per ricercare soluzioni che mirino non solo ad evitare di far ricadere i costi sui cittadini, ma che consentano di progettare il futuro della società e del servizio di igiene urbana».

«Questa scelta va nella direzione di trovare soluzioni innovative per garantire standard sempre più elevati, soprattutto in un momento in cui le sfide che impone il settore sono sempre più complesse. Una maggioranza che cerca e trova le soluzioni, ciò che in passato non è stato fatto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrodestra: «Aumento TARI per inflazione, PD critica senza autocritica»
MilanoToday è in caricamento