Cinisello BalsamoToday

Case vuote a Cinisello Balsamo, e se ad affittarle fosse il Comune?

Il "Comitato Casa e Territorio" si fa promotore di una proposta che faccia del Comune un garante tra cittadini in difficoltà e proprietà. Chi raccoglierà la sfida tra i candidati sindaci?

Gli uomini hanno continuato a costruire case su case senza limite, senza più guardare al bisogno reale delle varie città, ma solo dando la priorità al "cemento". E' proprio quello che è accaduto in città come Cinisello Balsamo: in via XXV Aprile  ci sono 20 alloggi costruiti e tutti sfitti; stesso discorso in via Vittorio Veneto: 20 case pronte per essere abitate, ma vuote; idem per via Garibaldi (altri 20 appartamenti), via Paisiello (12 abitazioni di cui 8 senza proprietario) e il conto delle vie potrebbe andare avanti di molto.

L'emergenza casa riguarda Milano e tutto l'hinterland, ma certamente a Cinisello Balsamo si registra un picco a dir poco eclatante: nessuno sembra più interessato a comprare case usate o nuove perché mancano i soldi per un investimento del genere. C'è da aggiungere che se il prezzo per l'acquisto di case nuove o usate è calato, quello dell'affitto rimane invariato.

In un paio di anni, per la vendita, si è passati da un valore medio di 3500 euro al mq a 2650 euro al mq; l'affitto invece si aggira ancora intorno ai 550 euro per un bilocale, cui vanno aggiunte le spese condominiali che si aggirano intorno ai 100 euro mensili. Chi è interessato a comprare casa desiste perché non ha la liquidità necessaria per l'anticipo richiesto dalle banche per il mutuo e per le spese notarili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da questa problematica nasce una proposta portata avanti dal "Comitato Casa e Territorio": «Perché il Comune non le prende in affitto, per poi assegnarle a chi è in difficoltà e rischia lo sfratto?». L'idea è studiare una "triangolazione contrattuale" tra Comune, inquilini e proprietà, in cui l'ente pubblico possa fare da garante se il secondo non versa il canone. Gli attivisti del Comitato vogliono creare una piattaforma da sottoporre ai candidati per le prossime elezioni e al commissario prefettizio Cristiana Cirelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Torna l'ora solare: come e quando spostare le lancette dell'orologio per cambiare l'ora

  • Covid, Lombardia terzultima in Italia per contagi: "Si è creata una sorta di immunità"

  • 'Milanese' bloccato in Argentina per il coronavirus muore assassinato: addio a Lucas

  • Milano, violenza sessuale al Parco Nord: ragazza 20enne stuprata in una notte d'orrore

  • Mega rissa a colpi di cestelli al supermercato perché non indossano la mascherina: il video

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento