menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La passerella della "discordia"

La passerella della "discordia"

Trovate crepe nella passerella Stabilite tutte le competenze

Alcuni tecnici e progettisti di Anas e di Impregilo hanno eseguito un sopralluogo nella zona dove ubicata la passerella costruita nel 2012 e mai utilizzata, assieme al sindaco Siria Trezzi e ai tecnici comunali

Non c'è pace per la passerella ciclopedonale che passa sopra la Strada Statale 36. 

Nello scorso fine settimana alcuni tecnici e progettisti di Anas e di Impregilo hanno eseguito un sopralluogo nella zona dove ubicata la passerella costruita nel 2012 e mai utilizzata, assieme al sindaco Siria Trezzi e ai tecnici comunali.

Questo incontro doveva essere forse risolutivo per decidere le competenze di manutenzione della passerella, ma invece che risolvere, il meeting ha complicato ulteriormente la vicenda.

I tecnici hanno rilevato alcune crepe nella pavimentazione e non è agibile: quindi si è deciso di sostituirla con una struttura in gomma (invece che d'acciaio così com'è ora).

Per quanto riguarda le competenze al Comune spetterà la pulizia e l'illuminazione, mentre ad Anas le opere di manutenzione straordinaria (in caso di nevicate per esempio).

Il cantiere a questo punto dovrebbe chiudere entro marzo tutti i lavori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento