Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via Pablo Picasso

Tentò di accoltellare la moglie in via Picasso, condannato a 9 anni e 4 mesi di carcere

Nove anni e quattro mesi di carcere. Questa è la condanna inflitta all'operaio L.G., 46 anni, residente a Cinisello Balsamo, che martedì 13 settembre 2016 aveva accoltellato la moglie nella sua abitazione in via Picasso

Nove anni e quattro mesi di carcere. Questa è la condanna inflitta, con rito abbreviato, all'operaio L.G., 46 anni, residente a Cinisello Balsamo, che nello scorso anno (martedì 13 settembre) aveva accoltellato la moglie nella sua abitazione in via Picasso.

A decidere sulla condanna per tentato omicidio è stata il gup del tribunale di Monza Cristina Di Censo, con rito abbreviato.

L'uomo, dopo aver accoltellato la moglie per gelosia, era uscito tranquillamente a prendere i due figli a scuola.

La moglie aveva nel frattempo allertato le forze dell'ordine per timore di una nuova violenza al suo ritorno, e gli agenti della polizia di stato l'hanno arrestato portandolo al carcere di Monza.

Ora, dopo cinque mesi, la condanna per tentato omicidio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentò di accoltellare la moglie in via Picasso, condannato a 9 anni e 4 mesi di carcere

MilanoToday è in caricamento