rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

"Caso Bognanni", Malavolta: «Ha sbagliato, ma ciò non giustifica questa forca mediatica»

Così il consigliere Riccardo Malavolta: «L'uomo prova gusto a lapidare. Siamo diventati "umani" e non usiamo più le pietre, ma non appena cogliamo qualcuno in fallo siamo prontissimi a scagliare macigni virtuali, soprattutto se chi sbaglia è un "nemico" politico»

La polemica che sta divampando in questi giorni è racchiusa intorno al caso della consigliera comunale della Lega Silvana Bognanni, accusata da più parti di aver condiviso su Facebook un "meme" sugli sbarchi, che ha fatto arrabbiare il Partito Democratico (di cui il "meme" si faceva beffe) che ne ha chiesto le dimissioni, ma anche molti cittadini cinisellesi.

Dalle parti della maggioranza per ora quasi nessuno si è prodigato a difendere la consigliera comunale della Lega, tranne il suo collega consigliere comunale di maggioranza di "NOI con L'ITALIA" Riccardo Malavolta che da una parte spiega come la Bognanni abbia «preso una cantonata», ma dall'altra «questo non giustifica la forca mediatica» che si è scatenata successivamente.

Malavolta esprime il suo pensiero nel dettaglio: «L'uomo prova gusto a lapidare, da sempre. Siamo diventati "umani" e non usiamo più le pietre (almeno qui in occidente), ma non appena cogliamo qualcuno in fallo siamo prontissimi a scagliare macigni virtuali, soprattutto se chi sbaglia è un "nemico" politico».

Prosegue il consigliere: «Come in guerra, non si fanno prigionieri, bensì diamo in pasto alla rete il "peccatore" e tutto è concesso. Non si uccide più, ma si tenta di "mortificare" quanto più possibile».

Malavolta continua: «Dopo duemila anni forse quel "chi è senza peccato scagli la prima pietra" non funziona più, perché dietro la tastiera siamo immacolati ed estremamente coraggiosi. E poi la coscienza è fuori moda».

Infine la chiusa dedicata alla consigliera sotto attacco: «Detto questo, Silvana tu lo sai che non condividiamo tutte le idee, ma sono contento tu faccia parte del consiglio comunale e di essere in squadra con te. Quindi ti abbraccio e si va avanti, forza!».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Caso Bognanni", Malavolta: «Ha sbagliato, ma ciò non giustifica questa forca mediatica»

MilanoToday è in caricamento