menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Divieto di botti e fuochi artificiali per tutto il 2020 a Cinisello Balsamo

Divieto di botti e fuochi artificiali per tutto il 2020 a Cinisello Balsamo

Vietati i fuochi artificiali per tutta l'estate, ordinanza a tutela dell'incolumità dei cittadini

L'ordinanza comunale è stata emanata perché i fuochi artificiali fuori stagione (essendo un fenomeno tipico durante il fine anno) stanno diventando sempre più una moda per festeggiare ricorrenze, compleanni e anniversari privati

Il sindaco Giacomo Ghilardi ha firmato un'ordinanza comunale per vietare l'uso di fuochi d'artificio durante l'estate a Cinisello Balsamo.

Il divieto è stato emanato perché i fuochi artificiali fuori stagione (essendo un fenomeno tipico durante il fine anno) stanno diventando sempre più una moda per festeggiare ricorrenze, compleanni e anniversari privati.

Nell'ultimo periodo diversi sono stati i casi succedutosi per esempio nel rione Sant'Eusebio (riguardo al quartiere si era anche pensato che l'uso dei botti fosse una "parola in codice" per segnalare l'arrivo della droga e la disponibilità sul mercato), tanto che la giunta comunale ha emanato un'ordinanza specifica a tutela dell'incolumità dei cittadini.

Gli unici fuochi artificiali permessi rimangono quindi quelli usati per eventi pubblici autorizzati, che al momento non sono sospesi per il Covid-19.

Sull'ordinanza si legge: "Nel periodo dal 3 luglio 2020 al 3 gennaio 2021, ad esclusione degli spettacoli autorizzati, su tutto il territorio comunale è vietato l’utilizzo, l’accensione, lo scoppio, il lancio di petardi, botti e fuochi d’artificio pirotecnici di qualsiasi tipologia in qualsiasi area privata o pubblica"

E prosegue: "Le violazioni della presente ordinanza sono punite con una sanzione pecuniaria da 80 a 480 euro. All’atto della contestazione, i trasgressori sono tenuti a cessare immediatamente il comportamento in violazione della presente ordinanza e a rimuovere con immediatezza eventuali residui e rifiuti prodotti ed al ripristino dei luoghi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento