Venerdì, 18 Giugno 2021
Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Cinisello e Mazzarino rinnovano il gemellaggio con una grande festa

La cornice è stata quella dell'iniziativa "Festa di primavera, Cinisello e Mazzarino: una storia che continua", svoltasi il 24 maggio dalle due amministrazioni insieme all'associazione mazzarinese 'U Cannuni"

I sindaci Siria Trezzi e Vincenzo Marino

Proseguono e si intensificano i rapporti di amicizia tra la città siciliana di Mazzarino e Cinisello Balsamo. Era il 1971 quando venne sottoscritto il gemellaggio tra i due Comuni, da allora sono seguiti diversi scambi culturali per favorire il confronto tra le due comunità e sviluppare le potenzialità del patrimonio storico, ambientale, naturalistico, culturale, turistico, gastronomico così ricco nel Comune siciliano.

Un rapporto che ora prosegue con il rinnovo del Protocollo d’Intesa firmato nel 2004 “due realtà geograficamente distanti tra loro, ma unite nei valori e dalla voglia di condividere tradizioni e pensieri”, ha sottolineato il sindaco di Cinisello Balsamo Siria Trezzi.

La cornice è stata quella dell’iniziativa denominata “Festa di primavera, Cinisello Balsamo e Mazzarino: una storia che continua”, iniziativa svoltasi domenica 24 maggio dalle due amministrazioni comunali insieme all’associazione culturale mazzarinese ‘U Cannuni", da anni attiva sul territorio, e il F.A.SI. (Federazione delle Associazioni Siciliane).

L’evento è stato patrocinato dal Consiglio della Regione Lombardia. Insieme al aindaco di Cinisello Balsamo Siria Trezzi e al presidente del consiglio comunale Andrea Ronchi era presente il sindaco di Mazzarino, Vincenzo Marino, e il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Vincenti.

Così il sindaco di Mazzarino: “Il nostro territorio è ricco di tradizioni, con un patrimonio artistico, ambientale e gastronomico di valore che desideriamo condividere con la città che è a noi legata da stretta e lunga amicizia”.

Le celebrazioni sono iniziate alle 8.30, con la Santa Messa nella Chiesa di Sant’Ambrogio, e proseguite alle 10.30 nella Sala dei Paesaggi di Villa Ghirlanda con l’inaugurazione della mostra di pittura dei “Pupi Siciliani” a cura del Maestro Domenico Tringali.

Sempre in Villa Ghirlanda, alle 16, il momento più intenso con la premiazione della prima edizione del Premio Nazionale di Poesia dedicato alla memoria di Salvatore Galanti, Spiga d’oro nel 2008, socio di “’U Cannuni”, venuto a mancare lo scorso anno.

“L’obiettivo è quello di promuovere e incentivare la cultura con uno strumento, quale è la poesia, a cui Salvatore Galanti si dedicava con la stessa dedizione che aveva nel suo lavoro”, hanno sottolineato i membri dell’”Associazione Mazzarinese ’U Cannuni”, promotori del concorso che ha riscosso molto interesse in tutta Italia, con ben 283 poesie e 85 racconti in gara.

I festeggiamenti si sono chiusi con il brindisi con prodotti siciliani e lombardi. Parallelamente in Piazza Gramsci, dal 22 maggio al 24 maggio, si è tenuta la festa promossa dall’amministrazione comunale insieme a “Associazione Culturale Mazzarinese ‘U Cannuni", "Circolo Amis E. Lussu" e "Associazione Culturale Calabrese Cinisello Balsamo e Nord Milano”.

Un momento di convivialità con banchi alimentari e di artigianato locale, balli e canti tradizionali e la possibilità di cenare e pranzare con prodotti tipici. Un’opportunità volta a ricordare il contributo che le diverse culture regionali hanno dato alla crescita della comunità cinisellese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinisello e Mazzarino rinnovano il gemellaggio con una grande festa

MilanoToday è in caricamento