Cinisello Balsamo Via Roma

Si rifornivano a Cinisello e spacciavano nel lodigiano: smantellata organizzazione criminale

Nella mattinata di lunedì le fiamme gialle di Lodi hanno fatto scattare le manette per sedici persone. L'indagine era iniziata nel 2014

Parte della droga sequestrata dalle fiamme gialle

Acquistavano la droga per le piazze di spaccio del lodigiano da due malviventi di Cinisello Balsamo. Per loro sono scattate le manette. È successo nella mattinata di lunedì, quando ottanta finanzieri hanno arrestato sedici persone: un'intera organizzazione criminale.

L'indagine era iniziata nel 2014. L'organizzazione aveva stabilito una vera e propria base operativa tra i comuni di Masselegngo e Tavazzano con Villavesco (Lodi), luoghi di residenza di alcuni indagati dove venivano organizzati veri e propri «summit» per le decisioni relative all’acquisto di quantita? di droga. Stupefacenti che — come precisato in un comunicato diffuso dalle fiamme gialle — venivano acquistati da due malviventi di origini calabresi residenti a Cinisello Balsamo.

In sei distinti episodi erano stati sequestrati diversi chilogrammi di sostanze stupefacenti. Nello specifico: 4,7kg di hashish, 345 grammi di marijuana, 73 grammi di coca e 10 di Mdma, oltre a 10 piante di cannabis e numerosi cellulari, computer e bilancini di precisione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rifornivano a Cinisello e spacciavano nel lodigiano: smantellata organizzazione criminale

MilanoToday è in caricamento