menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

48 famiglie di "finti-poveri" beccati: 36.000 euro recuperati dalla GdF

La guardia di finanza e l'amministrazione comunale stanno setacciando le richieste di sostegno agli affitti relative all'anno 2011: 620 i richiedenti per una somma complessiva di 532.000 euro. 48 le anomalie riscontrate

Proseguono le attività di controllo della guardia di finanza relativamente alla correttezza delle richieste di sostegno all’affitto erogate ai cittadini dall’amministrazione comunale.

Al momento si stanno esaminando le richieste di rimborso relative all’anno 2011: 620 i richiedenti per una somma complessiva di  532.000 euro. 48 le anomalie riscontrate.

Un impegnativo lavoro di verifica che ha permesso all’amministrazione comunale di recuperare oltre 36.000 euro. 

Il contributo all’affitto, stanziato per il 40% dal Comune e per il rimanente con risorse regionali, è uno dei sostegni sociali offerti alla famiglie più bisognose e con basso reddito. Tuttavia, accade che tra i richiedenti si nascondano cittadini privi di requisiti.

Per questo l’amministrazione comunale, in accordo con la guardia di finanza, procede a una serie di controlli incrociati consultando le banche dati del fisco per smascherare chi imbroglia e chi semplicemente omette di dichiarare elementi utili per dimenticanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fedez ha asfaltato i consiglieri leghisti Lepore e Bastoni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento