Venerdì, 25 Giugno 2021
Cinisello Balsamo Via Fratelli Gracchi

Arriva il fossato medioevale contro i Rom a Cinisello Balsamo

I sinti se ne sono andati e l'amministrazione è subito passata al "contrattacco" in stile militare: è stato creato un fossato "medioevale" con due barriere di cemento. Si pensa anche ai limitatori d'altezza

Barriere e fossati per fermare le carovane

Azione seria e decisa contro i rom. E quella che è scattata nei giorni scorsi a Cinisello Balsamo dopo le settimane di polemiche politiche e lamentele dei cittadini per la presenza, in particolare, di una carovana di giostrai sinti vicino al palazzo della Sony in via Galilei.

I giostrai ora si sono spostati e l'amministrazione comunale è subito passata al "contrattacco" in stile militare: l'area è stata messa in sicurezza ed è stato creato un fossato "medioevale" con due barriere di cemento per impedire nuovi ingressi nell'area.

Ma per dei nomadi che hanno lasciato Cinisello ce ne sono altri che invece vi soggiornano tutt'ora in una zona limitrofa a dove avevano trovato "casa" i sinti. Sono quelli dei parcheggi di via Gracchi: una trentina di romeni che vivono nel più completo degrado.

Per questa zona l'amministrazione comunale sta valutando l'installazione di limitatori di altezza per evitare l'ingresso di caravan e roulotte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il fossato medioevale contro i Rom a Cinisello Balsamo

MilanoToday è in caricamento