menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cinisello cambierà verso dopo il Congresso?

Cinisello cambierà verso dopo il Congresso?

La vittoria di Renzi apre crepe nel Pd locale? Ghezzi: «Niente traumi»

Il centrosinistra di Cinisello, rappresentato dal Pd in città, dopo le Primarie appare forte, ma allo stesso tempo rischia qualche crepa al suo interno. Il vice sindaco Ghezzi getta acqua sul fuoco

Il centrosinistra di Cinisello, rappresentato dal Pd in città, dopo le Primarie appare forte, ma allo stesso tempo rischia qualche crepa al suo interno.

La divisione tra "rottamatori" renziani e tra "vecchio apparato" cuperloniani si è fatta sentire durante la campagna elettorale di queste Primarie.

Alla fine a vincere è stato, come vi abbiamo raccontato, il popolo del sindaco di Firenze che ha fatto il pieno di preferenze.

Un'aria di rinnovamento che arriva in città quindi e che potrebbe essere foriera di un Congresso cittadino del Pd già a inizio 2014.

Un Congresso che potrebbe portare con sé parecchie sorprese e un rimescolamento delle carte nei ruoli chiave del partito cittadino.

A gettare acqua sul fuoco è però il vice sindaco nonché assessore Luca Ghezzi, dichiaratamente renziano che su Il Giorno smorza i toni: «A Cinisello non c'è nessuno da asfaltare. Aspettiamo il Congresso senza traumi». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento