Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Ghilardi: «Trezzi accoglie e integra dei finti profughi spendendo soldi della cittadinanza»

Il consigliere leghista si scaglia contro i nuovi progetti di integrazione che ampliano e diversificano le opportunità di collaborazione tra le realtà cittadine di Cinisello Balsamo e i richiedenti asilo

Il sindaco Trezzi al Centro Icaro a Cinisello Balsamo

La Lega Nord insorge per i nuovi «progetti per accoglienza e integrazione dei finti profughi» che, a detta del consigliere comunale Giacomo Ghilardi, sono tra «le priorità del sindaco Trezzi e della giunta di sinistra che attualmente amministra il Comune di Cinisello Balsamo».

Ma andiamo con ordine: con la delibera del 29 dicembre 2016 la giunta Trezzi pubblica un nuovo avviso che amplia e diversifica le opportunità di collaborazione tra realtà cittadine e richiedenti asilo.

Prosegue Ghilardi: «Pertanto il Comune di Cinisello Balsamo ha manifestato la chiara intenzione di voler inserire i richiedenti asilo in alcuni settori specifici comunali, che andranno individuati a cura dei dirigenti responsabili, con l’affiancamento e la retribuzione di uno o più tutor di progetto e lo stanziamento di risorse economiche necessarie per la copertura degli obblighi assicurativi necessari».

Continua il capogruppo della Lega in consiglio comunale: «Dietro a questa delibera potrebbe inoltre celarsi la volontà da parte della Giunte di aumentare oltre che i servizi e i progetti anche il numero dei clandestini presenti nelle nostre strutture».

Secondo Ghilardi questa operazione avrà tre conseguenze negative per la città e i cittadini: «Gli uffici dovranno spendere tempo che potrebbero tranquillamente dedicare per rispondere alle esigenze dei nostri concittadini, si utilizza personale adibito al sociale che potrebbe dare supporto e sussidio a tanti cinisellesi in difficoltà e verranno spesi altri soldi della cittadinanza».

Chiude il consigliere del Carroccio: «Sottolineo inoltre che, come già ricordato più volte dalla Lega, questi presunti profughi sono presenti in città da ormai 3 anni senza che il tribunale abbia riconosciuto loro lo status di profugo. L’assurdità di questo sindaco è che preferisce impegnare risorse della nostra comunità per aiutare dei clandestini al posto di utilizzarle per coloro che vivono, lavorano e pagano le tasse al nostro Comune».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghilardi: «Trezzi accoglie e integra dei finti profughi spendendo soldi della cittadinanza»

MilanoToday è in caricamento