Cinisello BalsamoToday

Il giardino di via Adamoli intitolato al carabiniere appuntato scelto Giacomo Sessa

Riqualificata in questi mesi, l'area gioco con campo da basket del giardino di via Adamoli angolo Giovagnoli a Cinisello Balsamo sarà dedicata all'appuntato scelto Giacomo Sessa. La cerimonia di intitolazione avrà luogo venerdì 3 luglio, alle ore 18

Il campetto da basket del giardino di via Adamoli

Riqualificata in questi mesi, l'area gioco con campo da basket del giardino di via Adamoli angolo Giovagnoli a Cinisello Balsamo sarà dedicata all'appuntato scelto Giacomo Sessa.

La cerimonia di intitolazione avrà luogo venerdì 3 luglio, alle ore 18, alla presenza del sindaco e dell'assessore all'ambiente Giuseppe Parisi, delle altre autorità e delle forze dell'ordine, oltre che dei familiari di Giacomo Sessa.

Prosegue così il piano di intitolazioni delle aree verdi cittadine iniziato prima dell'emergenza che ha già visto attribuire il giardino di via Tiziano alla memoria di Cristina Cella Mocellin, giovane mamma cinisellese di cui è in corso la causa di beatificazione, e quello di via Martinelli angolo piazza Italia ai Martiri delle Foibe e a Norma Cossetto, studentessa vittima delle Foibe.

La storia professionale di Sessa è legata a doppio filo a Cinisello Balsamo: arrivato a Paderno Dugnano nel 1974, dopo soli tre giorni di servizio viene aggregato alla stazione dei carabinieri della città.

Il 1 maggio 1976 sarà qui trasferimento in via definitiva e questa sarà la svolta della sua carriera: nel 1978 diventa carabiniere scelto, appuntato nel 1986 e appuntato scelto nel 1989.

Il 3 maggio 1988 è stato insignito della Croce d'Argento ed il 31 ottobre 1996 della croce d'argento con stelletta d'anzianità di servizio.

Il 7 novembre 2010, l'amministrazione comunale di Cinisello Balsamo (MI) lo premia con una “Targa speciale”, per i suoi meriti e la passione nello svolgere il suo operato, in occasione della celebrazione della Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.

Il sindaco Giacomo Ghilardi spiega: «Oltre al pregio dei diversi titoli ricevuti e all'importanza delle cariche ricoperte nel corso degli anni che testimoniano il valore professionale, il più grande riconoscimento per Giacomo Sessa ritengo sia quello di essere riconosciuto da tutti, cittadini e colleghi, come “il carabiniere di Cinisello" per antonomasia. Un'identificazione, questa, che vale più di mille parole e che richiama la bontà del lavoro dall'appuntato scelto».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il maresciallo Bernardo Aiello aggiunge: «Giacomo è quel carabiniere che mi aprì per la prima volta la porta della stazione dei carabinieri di Cinisello Balsamo quando arrivai qui. Vado fiero del suo essere uomo e carabiniere, sono uno dei tanti che ha potuto apprezzare "l'etica del carabiniere” di Giacomo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero generale, venerdì nero dei mezzi a Milano: a rischio metro, bus, tram e treni. Tutti gli orari

  • Coprifuoco in Lombardia: così a Milano torna di 'moda' l'autocertificazione per circolare

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

  • Coronavirus, coprifuoco a Milano e in Lombardia dalle 23 alle 5: c'è l'ok del Governo

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento