menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I cinque sono stati fermati con prove schiaccianti

I cinque sono stati fermati con prove schiaccianti

Teste rasate e "di buona famiglia", è l'identikit dei giovani rapinatori

Emergono particolari sulla rapina alla Coop eseguita da cinque giovani adolescenti a Cinisello Balsamo mercoledì 13 agosto. I cinque, tutti con teste rasate, sono di "buona famiglia" e studenti residenti a Cinisello

Emergono particolari sulla rapina alla Coop eseguita da cinque giovani adolescenti a Cinisello Balsamo mercoledì 13 agosto.

I cinque, tutti con teste rasate, sono di “buona famiglia” e studenti residenti a Cinisello Balsamo.

Due di loro sono maggiorenni: A.F. di 19 anni e A.G. di 20 anni, con il secondo già noto alle forze dell’ordine per piccoli reati.

Proprio i due maggiorenni sono stati i primi a entrare incappucciati nel supermercato, imbracciando la pistola (poi si è scoperto fosse una scacciacani) e un taglierino.

Dietro di loro il primo minorenne (16 anni), con il viso coperto dal cappuccio della felpa e un taglierino.

L’altro sedicenne e il tredicenne sono rimasti all’esterno della struttura con il ruolo di “palo”.

Dopo la rapina (460 euro in contanti) i cinque sono fuggiti a bordo di una Chevrolet Matiz blu.

La loro fuga, come vi abbiamo già raccontato, è poi terminata in via De Ponti con i carabinieri di Cusano che li hanno bloccati e incriminati con prove schiaccianti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento