Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via Giacomo Matteotti

Incendio nel Pala K, kartodromo milanese che fu (anche) di Balotelli

Fiamme hanno devastato la struttura, chiusa da tempo. Si cerca di capire se la causa sia dolosa

Un grosso incendio ha devastato il cartodromo Pala K di Cinisello Balsamo, nel pomeriggio di sabato 11 marzo. Le fiamme, un'alta colonna di fumo scuro, erano visibili in tutto il Normilano

Non ci sarebbero feriti. Al momento del rogo la struttura - non più attiva da diverso tempo - era vuota. E' da chiarire se le cause possano essere dolose. Gran parte della copertura tensostatica è andata distrutta. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco che hanno spento le fiamme, anche il 118 e gli agenti della Stradale. 

Tra i soci dell'iniziativa imprenditoriale, inaugurata nel 2012, compariva anche il calciatore Mario Balotelli. I kart erano elettrici, con alte prestazioni ed emissioni zero. Si trattava di una grande innovazione che, tuttavia, fece sempre fatica a ingranare. La “Palakarting Spa” era in liquidazione. L’impianto di Cinisello era stato aperto il 28 gennaio 2012 e nel 2013 avrebbe avuto un buco di circa 4 milioni di euro, due dei quali nei confronti del Monte dei Paschi di Siena.

"La gestione di questa area è molto complessa e onerosa, dunque se vengono a mancare anche cifre minime, si rischia di creare problemi a tutti gli operatori presenti - spiegavano i gestori a Il Giorno -. Comprendiamo che il Pala K sia all’inizio della sua attività e che, con la crisi attuale, sia difficile far tornare i conti, ma proprio perché il periodo è difficile, occorre tenere sempre i conti a posto". 

Nella pagina seguente, il video del rogo (Bennati/MilanoToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio nel Pala K, kartodromo milanese che fu (anche) di Balotelli

MilanoToday è in caricamento