Cinisello BalsamoToday

Berlino: «Voto a favore del "libro dei sogni", ma non è fiducia a Trezzi»

Il consigliere comunale de "La Tua Città" ha attaccato il sindaco Trezzi: «di promesse ne ha fatte tante, ho contato 153 azioni in queste linee programmatiche. Sarei felice se ne portasse a termine almeno 10 in questi 5 anni». Poi vota a favore della maggioranza

Il consigliere comunale Giuseppe Berlino

Dopo il lungo intervento del sindaco Siria Trezzi, durante il consiglio comunale di Cinisello svoltosi lunedì 15 luglio, relativo agli indirizzi di governo, ha preso la parola il consigliere comunale Giuseppe Berlino (La Tua Città). Prima avevano già parlato, oltre al sindaco, anche i consiglieri Ciro Cesarano (Pdl), Riccardo Visentin (Pdl) e Raffaele Martino (Pd).

Berlino dice la sua: «Nella passata seduta avevo ascoltato il sindaco e mi aveva stupito quando aveva ripetuto con fermezza "io non faccio promesse". Ripensando ai 4 mesi precedenti pensavo a quante promesse avesse fatte agli elettori delle Primarie e agli elettori delle comunali. E' stata una campagna elettorale in cui Siria Trezzi è stata coinvolta in dibattiti in cui si sono fatte tante promesse».

L'affondo: «L'ho visto come un tentativo di mettere le mani avanti: "non faccio promesse, vedrò, tenterò". Questa sera invece Siria Trezzi si è rifatta pienamente: di promesse ne ha fatte tante, ho contato 153 azioni in queste linee programmatiche. Sarei felice se ne portasse a termine almeno 10 in questi 5 anni».

Continua Berlino: «Ha detto che da qui a un anno tirerà una linea per capire cosa è stato fatto nel primo anno di attività: sono curioso. Quello che c'è scritto in questo documento sono cose che ho sentito in almeno 5 occasioni (io sono qui in consiglio comunale da 14 anni circa)».

Un esempio su tutti: «La riqualificazione di piazza Gramsci. Stiamo ancora aspettando la fontana dell'ex sindaco Angelo Zaninello. Mi domando come si farà a dare risposte a quelle 153 azioni».

Termina Berlino: «Come prima azione il sindaco non doveva occuparsi di dove mandare a pregare gli islamici, ma interessarsi alla tariffa unica dei mezzi di trasporto. Ci saranno nuovi rincari e nulla ho sentito da parte sua su questa ipotesi circolata».

Giuseppe Berlino (e Angelo Di Lauro) alla fine hanno votato a favore della maggioranza (è stata la grande sorpresa della serata): «Aspetterò punto per punto, per poterli discutere e verificare questo "libro dei sogni". Lo vogliamo vedere nei fatti questo libro di punti, letti stasera davanti a platea piuttosto folta. Proprio per questo la lista civica "La Tua Città" vota a favore del libro dei sogni: è un guanto di sfida a questo documento, non certo una fiducia a Siria Trezzi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento