menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Traorè, decisivo per l'Inter nella finalissima, qui con la coppa

Traorè, decisivo per l'Inter nella finalissima, qui con la coppa

Scirea, le interviste del dopofinale e le parole di Sacchi

Ecco i commenti a fine gara dopo la finale Milan-Inter del Memorial Scirea (categoria Giovanissimi nazionali) di Cinisello Balsamo. Ai nostri microfoni ci sono stati i tecnici Bertuzzo e Bellinzaghi, oltre a Sacchi della Serenissima

Ecco i commenti a fine gara dopo la finale Milan-Inter del Memorial Scirea (categoria Giovanissimi nazionali) di Cinisello Balsamo.

Il tecnico del Milan Roberto Bertuzzo incassa la sconfitta come il miglior pugile: «Dopo 6 partite e una sola settimana di preparazione ci può stare. L'Inter ha dimostrato qualcosa in più di noi e attualmente ha qualcosa in più».

Continua Bertuzzo: «E' sempre un piacere venire qui a Cinisello Balsamo e partecipare a questo torneo, anche perché si vedono ragazzi di grande prospettiva un po' in tutte le squadre. E anche noi possiamo dire di averne messi in mostra qualcuno (il centrale difensivo classe 2000 Moris Sportelli e il portiere '99 Gianluigi Donnarumma su tutti, ndr)».

Sull'altra sponda del Naviglio parla il tecnico dell'Inter Stefano Bellinzaghi: «Sono contento anche perché a questo torneo partecipano tutte squadre di grande livello. Abbiamo cercato di giocarcela contro il Milan a modo nostro, come sappiamo, ma sul campo c'è stato grande equilibrio e la finale si è decisa con un episodio (l'iniziativa in solitaria di Traorè, ndr)».

Soddisfatto anche il vice presidente della Serenissima Calcio Angelo Sacchi: «Abbiamo avuto un ottimo riscontro di pubblico e credo che a spanne abbiamo superato il migliaio di spettatori questa sera».

Continua Sacchi: «E' stata una bella serata di sport e calcio, con tanto pubblico e tutto è andato bene. Inoltre avere qui la figlia di Stefano Borgonovo per noi è una grande gioia».

Ancora Sacchi: Possiamo così metterci alle spalle qualche problema organizzativo (il manto erboso del Cinisello non è stato al massimo visto che la società "Cinisello Calcio" ha fatto su di esso la preparazione estiva, ndr) e qualche problema con le squadre ospitate (il Barcellona ha presentato una squadra non all'altezza, ndr)».

Ma anche, continua Sacchi: «L'episodio della tentata rapina a uno dei nostri volontari (fatto accaduto lunedì sera, ndr) e l'assenza di Andrea Pirlo (il campione doveva essere premiato, ma la concomitanza di impegni con la Nazionale non ha permesso la sua presenza, ndr)».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento