menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Torna la moschea abusiva a Cinisello

Torna la moschea abusiva a Cinisello

La Lega Nord denuncia: «C'è una nuova moschea abusiva in città»

Giacomo Ghilardi e Jari Colla: «Ci siamo recati nello stabile di via Frisia 11 a Cinisello e, con nostra sorpresa, abbiamo verificato come un capannone industriale di circa 1.500 mq, fosse stato trasformato in moschea

La Lega Nord annuncia una mobilitazione generale dopo il sopralluogo di sabato 12 aprile in via Frisia 11: la motivazione? C'è una moschea abusiva a Cinisello Balsamo.

Questa la denuncia del consigliere comunale Giacomo Ghilardi e del consigliere regionale Jari Colla dopo il sopralluogo: «A seguito di alcune segnalazioni di residenti, ci siamo recati questa mattina nello stabile di via Frisia 11 a Cinisello Balsamo e, con nostra sorpresa, abbiamo verificato come un grande capannone industriale di circa 1.500 mq, fosse stato trasformato in una vera e propria moschea al cui interno erano già presenti oltre un centinaio di musulmani e musulmane, quest’ultime rigorosamente coperte dal burqa».

Continuano i due: «Il fatto grave è che questa nuova moschea pare sia gestita dallo stesso gruppo di islamici che si erano presi gioco del rispetto delle regole e della legalità quando tentarono di trasformare, non più tardi di due anni fa, il capannone di via Flemming in una vera e propria moschea, e per questo furono sgomberati dalle forze dell’ordine dopo mesi di proteste leghiste».

Concludono Colla e Ghilardi: «Questa nuova moschea è inaccettabile e stiamo già preparando dure azioni di lotta e di protesta. Se la "sindaca" (Siria Trezzi, ndr) vuole aprire le porte all'Islam, apra quelle di casa sua».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento