rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

Elezione PD, la Lega: «Galli è già partito col piede sbagliato, prima studi, poi parli»

La Lega, tramite il consigliere Meroni, dà il "benvenuto" al segretario PD: «Prima di cominciare a lavorare per il partito e per la comunità è già all'attacco del sindaco, mostrando una scarsa conoscenza di Cinisello e di quello che sta facendo Ghilardi»

Arrivano le prime reazioni anche dalla parte leghista di Cinisello Balsamo dopo l'elezione del neo segretario del Partito Democratico cittadino Alberto Galli. Da una parte il sindaco Giacomo Ghilardi fa gli auguri di rito di buon lavoro al giovane eletto, dall'altra il consigliere comunale Augusto Meroni da una parte si congratula anch'egli, ma dall'altra tira già qualche critica dopo le prime parole del neoeletto.

Così Meroni, di cui riportiamo il pensiero integrale:

«Volevo fare le mie congratulazioni al nuovo segretario Pd di Cinisello Balsamo, ma ahimè è già partito con il piede sbagliato: leggendo le sue dichiarazioni, si capisce chiaramente che non è cambiato nulla rispetto al passato».

«Prima ancora di muovere un dito e cominciare a lavorare per il suo partito e per la comunità è già partito all'attacco del sindaco a prescindere, con dichiarazioni che denotano una scarsa conoscenza della realtà cittadina e soprattutto una totale mancanza di conoscenza di quello che sta facendo il sindaco per Cinisello Balsamo».

«Prima si studi attentamente le cose fatte da questa giunta, poi si legga approfonditamente quello che sta programmando per il futuro, poi semmai si esprima in merito! Mi spiace che anche con il cambio al vertice la musica non sia cambiata e l'autocritica non faccia proprio parte del DNA del Partito Democratico e dei suoi esponenti».

«Forse, prima di parlare a sproposito, dovrebbe chiedersi come mai è toccato a lui ricoprire quel ruolo e come mai la sezione cittadina del Pd sia stata sostanzialmente azzerata».

«Per il resto ho letto i nomi del nuovo coordinamento, nulla di nuovo, tutti nomi noti del passato, a parte qualche grillino che vista la malparata del Movimento Cinque Stelle ha pensato bene di ritornare a casa».

«Detto questo, consiglio al nuovo segretario un bel bagno di umiltà, un'analisi dei problemi del passato che sono la causa che lo hanno portato a ricoprire questa carica e buon lavoro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezione PD, la Lega: «Galli è già partito col piede sbagliato, prima studi, poi parli»

MilanoToday è in caricamento