menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcune lavoratrici della Alfredo Motta durante il presidio contro i licenziamenti

Alcune lavoratrici della Alfredo Motta durante il presidio contro i licenziamenti

Tagli del personale alla Motta di Cinisello, Prc: «Stop a delocalizzazioni e licenziamenti»

Il Partito di Rifondazione Comunista di Cinisello Balsamo si schiera dalla parte dei lavoratori e delle lavoratrici che il 25 maggio hanno scioperato contro lo smontaggio delle macchine dello stabilimento di via Luciano Manara

L'azienda Motta di Cinisello Balsamo, come vi abbiamo raccontato qualche settimana fa, sta provvedendo a delocalizzare in Spagna la propria attività e il partito di Rifondazione Comunista locale non ci sta e si schiera dalla parte delle lavoratrici e dei lavoratori che perderanno il posto di lavoro (che nei giorni scorsi hanno scioperato).

Così dal partito: "Questi sono i risultati reali del Jobs Act targato Pd e dell’assenza di una politica industriale: disoccupazione, precarietà e povertà".

Prosegue il comunicato: "Serve una risposta politica unitaria della sinistra, serve una legge nazionale contro le delocalizzazioni attraverso la quale i contributi pubblici possano essere concessi a imprese che si impegnino a mantenere sul territorio le attività e siano revocati in caso di delocalizzazioni anche parziali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiudono da Rifondazione: "Serve una normativa sul "made in Italy" che eviti la truffa di produzioni delocalizzate. Basta andare sul sito della Motta Alfredo e vedere come si vendono i 100 anni di "made in italy" nella pelletteria mentre si delocalizza e licenzia. Non possono essere le lavoratrici e i lavoratori a dover pagare per questa situazione".

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento