menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'albero di Natale in piazza Gramsci durante i lavori di posa di questi giorni

L'albero di Natale in piazza Gramsci durante i lavori di posa di questi giorni

Reperiti a bilancio i fondi necessari per coprire totalmente il costo delle luminarie natalizie

Il vice sindaco Berlino annuncia: «Come amministrazione comunale abbiamo deciso di reperire a bilancio i fondi necessari per coprire totalmente il costo delle luminarie di via che negli anni passati era a carico dei negozianti»

In questi giorni, a Cinisello Balsamo, è in corso di ultimazione l’allestimento dell’albero natalizio e la posa degli addobbi e delle luminarie. Sfere natalizie illumineranno le vie cittadine con maggior vocazione commerciale.

Pacchi regalo, slitte, pupazzi di neve ed animaletti illumineranno spazi più ampi e rappresentativi della nostra città. L’ingresso del centro culturale il Pertini, ad esempio, è illuminato da un tunnel a forma di albero, così come le mura di cinta dell’ingresso di Villa Ghirlanda sono ricoperte da una cascata di luci gioiose. È la magia del Natale.

Il vice sindaco con delega al commercio e alle attività produttive Giuseppe Berlino spiega: «Purtroppo, come tutti sappiamo, a causa dell’emergenza sanitaria vissuta quest’anno e ancora in corso, il commercio di vicinato sta attraversando un periodo di difficoltà economica per questo motivo».

Poi prosegue: «Come amministrazione comunale abbiamo raccolto la richiesta che ci è pervenuta dalle associazioni di categoria e abbiamo deciso di reperire a bilancio i fondi necessari per coprire totalmente il costo delle luminarie di via, che negli anni passati era, viceversa, sempre stato a carico dei negozianti».

Berlino continua: «Anche con questi gesti concreti vogliamo esprimere la nostra vicinanza ai commercianti, così come a tutti i cittadini, ancor più in questo periodo natalizio, nella speranza che le prossime settimane possano rappresentare momenti di gioia e di fiducia nel futuro, e che si possa superare al meglio le difficoltà che stiamo vivendo».

Relativamente invece alle tipiche attrazioni che animavano la piazza quali pista di pattinaggio, giostre per bambini, casette in legno, mercatini e iniziative varie, allo stato attuale, visti anche i decreti governativi e tenuto conto delle restrizioni in essere per il contenimento del contagio, non è possibile pensare a una loro presenza.

Solo se la situazione dovesse notevolmente migliorare e se i futuri provvedimenti governativi e regionali lo permetteranno, si valuterà nel caso la presenza di alcune attrazioni o lo svolgimento di iniziative all’aperto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento