rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via XXV Aprile

Sant’Eusebio e Borgomisto rivedono la luce, in arrivo almeno un medico di base

L'annuncio del sindaco Ghilardi: «Finalmente, dopo le richieste da me fatte a più riprese e le continue interlocuzioni, è stata posta attenzione da Regione Lombardia al quartiere di Sant’Eusebio e Borgomisto per l’arrivo di almeno uno dei nuovi medici di base»

Ci sono sviluppi importanti in merito alla vicenda dei medici di base nei quartieri periferici di Cinisello Balsamo, rimasti sguarniti da un mese a questa parte di un presidio territoriale a causa del pensionamento di chi operava sul territorio e della sua mancata sostituzione.

Ad annunciare la novità è il sindaco Giacomo Ghilardi che si è speso a più riprese in prima persona per cercare di risolvere il disagio: «Finalmente, dopo le richieste da me fatte a più riprese e le continue interlocuzioni, è stata posta attenzione da Regione Lombardia al quartiere di Sant’Eusebio e Borgomisto per l’arrivo di almeno uno dei nuovi medici di base, tra le 14 posizioni aperte nel nostro ambito territoriale, che comprende sia Cinisello Balsamo che Cusano Milanino, Cormano e Bresso».

Ghilardi prosegue: «Da tempo siamo pronti a mettere a disposizione gli spazi di nostra proprietà nel quartiere di Sant’Eusebio e Borgomisto. Questo è un primo grande passo in avanti perché ricordo che i medici sono liberi professionisti e possono operare le scelte in autonomia, ma dal canto nostro abbiamo messo in campo ogni risorsa possibile».

Ghilardi ora guarda già al prossimo obiettivo: «Ora c’è solo da sperare che nuovi medici partecipino al bando e operino le loro scelte anche per il nostro territorio che è pronto, e decisamente disponibile, ad accoglierli. Un esempio che dovrebbe essere esteso anche a Crocetta, dove vi è carenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant’Eusebio e Borgomisto rivedono la luce, in arrivo almeno un medico di base

MilanoToday è in caricamento