rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via 25 Aprile, 4

M5S accusa: «Strane "aderenze" su Trezzi, Ghezzi, Cabras e consiglieri»

In consiglio comunale verrà presentata una mozione urgente denominata "Fuori tutti", legata alle "aderenze" presenti nel consiglio stesso, tra cui sindaco, vicesindaco e alcuni componenti del consiglio comunale

In consiglio comunale verrà presentata, da parte del MoVimento 5 Stelle di Cinisello, una mozione urgente denominata “Fuori tutti”, legate «alle innumerevoli "aderenze" presenti nel consiglio stesso».

Aderenze che, a detta dei grillini, «iniziano dal sindaco Siria Trezzi e dal vicesindaco Luca Ghezzi, riguardanti finanziamenti durante la campagna elettorale da parte di gruppi economicamente rilevanti del panorama cittadino e ora profondamente coinvolti nel "Piano del Governo del Territorio" per arrivare alle numerose aderenze presenti fra i componenti del consiglio comunale».

Così la mozione nella sua interezza: «Il consiglio si appresta a discutere il PGT che complessivamente ha un valore superiore ai 200 milioni di euro, un valore enorme che potrebbe condizionare fortemente l'operato della politica».

«I cittadini ricordano ancora che pochi mesi fa il capo staff dell'allora sindaco Daniela Gasparini è stato indagato per corruzione in vicende urbanistiche in un altro Comune vicino e, vogliamo ricordarlo a tutti i consiglieri, il capo staff ha seguito la parte urbanistica di questo PGT e l'allora sindaco e consiglio comunale lo hanno adottato».

«I cittadini hanno anche ben presente che l'attuale assessore all'urbanistica Maurizio Cabras, prima era alle dipendenze dell'amministrazione cinisellese proprio per redigere il PGT, una continuità inusuale». 

«Questo consiglio comunale si appresta ora ad approvare un PGT che viene da lontano, vecchio e inadeguato, superato quanto incomprensibile per l'esagerata costruzione di residenza da vendere e ipermercati».

«Proprio perché incomprensibile i cittadini ci chiedono la massima trasparenza e la totale assenza del pur minimo sospetto di interesse diretto o indiretto dei politici e della politica».

«Con questo intento di chiarezza, il consiglio comunale di Cinisello Balsamo impegna il sindaco e la giunta di escludere dalla partecipazione ai lavori del consiglio e alle votazioni dei punti riguardanti il PGT, i consiglieri comunali, membri di giunta, tecnici incaricati dipendenti o liberi professionisti che:

  1. «Abbiano ricevuto finanziamenti elettorali da società o privati, proprietari di terreni interessati da modifiche di destinazione d'uso o titolari di diritti edificatori derivanti dall'approvazione del PGT, o che in qualsiasi misura traggano beneficio economico diretto».
  2. «Abbiano parenti fino al 4° grado che siano alle dipendenze lavorative o professionali continuative o occasionale con società o privati, proprietari di terreni interessati da modifiche di destinazione d'uso o titolari di diritti edificatori derivanti dall'approvazione del PGT, o che in qualsiasi misura traggano beneficio economico diretto».
  3. «Che siano azionisti di società o componenti di consiglio di amministrazione, soci di cooperative proprietarie di terreni interessati da modifiche di destinazione d'uso o titolari di diritti edificatori derivanti dall'approvazione del PGT, o che in qualsiasi misura traggano beneficio economico diretto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S accusa: «Strane "aderenze" su Trezzi, Ghezzi, Cabras e consiglieri»

MilanoToday è in caricamento