menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La "pasionaria" Najat Tantaoui

La "pasionaria" Najat Tantaoui

La "pasionaria" Najat Tantaoui alla guida delle proteste dei Forconi

Una delle coordinatrici delle proteste di Milano che sono ormai passate alla storia come quelle dei Forconi è la cinisellese Najat Tantaoui, italo-marocchina, fondatrice dell'associazione "Dialogo" a Cinisello

Una delle coordinatrici delle proteste di Milano che sono ormai passate alla ribalta come quelle dei Forconi è la cinisellese Najat Tantaoui, italo-marocchina, fondatrice dell'associazione "Dialogo" a Cinisello Balsamo, portavoce del "Comitato immigrati italiani" e tra le coordinatrici del "Comitato Primo Marzo", il gruppo che ha organizzato il primo sciopero dei migranti.

Un profilo da cittadina attiva che appare molto lontano dall'immagine attuale che hanno i militanti dei Forconi a cui lei comunque non appartiene. Tantaoui è oggi fra i più influenti personaggi all'interno del movimento.

E' stata al presidio di piazzale Loreto a Milano e alla stampa i questi giorni ha dichiarato: «Non ce ne andremo mai, siamo qui per spiegare alla gente chi siamo, per dire che si devono svegliare e scendere in piazza».

E ancora: «C'è chi dice che qui ci sono solo fascisti, che bisogna stare lontano dal movimento dei Forconi, ma è solo un modo per dividerci».

L'obiettivo del movimento dei Forconi è di azzerare la classe politica e spiega Tantaoui: «Dobbiamo sensibilizzare il popolo, la tv è la nostra nemica perché non sta informando su quello che accade in Italia».

Tantaoui non sa che futuro avrà il suo movimento, ma sa che la protesta è calcata anche dai neofascisti: «Ci sono anche loro, ma chiunque fa parte di questo movimento vuol dire che ha a cuore l'Italia. Dobbiamo risvegliare le coscienze per il bene del Paese, non importa chi ne fa parte».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento