menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La potenza della musica fece nascere la Scuola Civica

La potenza della musica fece nascere la Scuola Civica

Dalla potenza della musica nacque la Scuola Civica di Cinisello

La Scuola Civica di Cinisello vide la luce 30 anni fa dopo un iter faticoso. L'ex sindaco Daniela Gasparini ebbe l'idea di crearla, ma faticò a realizzarla. Fu grazie al cantante lirico Traballi che il progetto andò in porto

Abbiamo recentemente trattato lo spostamento della Scuola Civica di musica nell'edificio settecentesco di Villa Ghirlanda Silva (i corsi si terranno lì da ottobre).

La scuola, un vero fiore all'occhiello per la città, però merita un racconto storico per capire fino in fondo quale è stato il suo iter e come è nata l'idea di fondarla: per chi avesse la memoria corta ci saranno delle sorprese.

Infatti la scuola nasce 30 anni fa, nel 1984 per volontà del Comune di Cinisello e chi propose l'idea? Daniela Gasparini, ex sindaco di Cinisello e neo parlamentare del Pd, all'epoca assessore alla Cultura della città.

La sua idea però non trovò terreno fertile perché ritenuta troppo costosa e "borghese" dall'amministrazione guidata dal Partito Comunista Italiano.

Gasparini non si diede per vinta, ma i suoi ulteriori tentativi non andarono a buon fine. Allora a chi si deve la presenza di questa storica scuola a Cinisello?

All'assessore Ottorino Traballi che, durante una riunione di giunta sull'argomento, si ricordò del suo passato da cantante lirico, intonò uno stralcio di un'opera lirica e la potenza della musica, romanticamente, diede il là alla creazione della scuola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento