Cinisello BalsamoToday

Prima scadenza della TARI, il PD: «Fioccano gli aumenti, ecco il pesce d'aprile per Cinisello»

Il PD di Cinisello Balsamo torna a risollevare la polemica sulla TARI. Domenica 31 marzo gli attivisti e i consiglieri comunali del PD, della lista civica "Cinisello Balsamo Civica" e alcuni membri de "La Città Giusta" sono stati nelle piazze per denunciarne l'aumento

Alcuni esponenti del centrosinistra in piazza per distribuire i volantini sulla TARI

Il Partito Democratico di Cinisello Balsamo torna a risollevare la polemica sulla TARI. Domenica 31 marzo gli attivisti e i consiglieri comunali del PD, della lista civica "Cinisello Balsamo Civica" e alcuni membri de "La Città Giusta" sono stati nelle piazze del Comune per denunciare l'aumento della TARI.

L'ex sindaco Siria Trezzi è lapidaria: «A fronte di nessun nuovo servizio, aumenta la TARI».

Il capogruppo del PD Andrea Catania spiega: «Arrivano le bollette per la Tari e fioccano gli aumenti, soprattutto per le famiglie con figli e i commercianti. Meno male che questa è la giunta che ha istituito l’assessorato alla famiglia e che vuole rilanciare il commercio».

E prosegue: «Dicono che è così dappertutto, ma chissà perché in molti Comuni non ci sono aumenti. Abbiamo proposto di istituire un fondo per aiutare le categorie in difficoltà, ma ci hanno detto di no. Dove è finito lo slogan “prima la nostra gente”?».

L'ex assessore al bilancio Luca Ghezzi, ora consigliere comunale, incalza: «Stanno arrivando le prime sorprese con le bollette della tassa dei rifiuti, aumenti per tutti nonostante i proclami della giunta. Alla base di tutto, calcoli sbagliati e scelte strategiche approssimative senza controllo. E a pagarne le conseguenze sono i cittadini di Cinisello Balsamo. La nostra città merita qualcosa di più. Ma soprattutto il 1 aprile era la scadenza per il pagamento della prima rata e non tutti l'hanno ricevuta. Pesce d'aprile».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi conclude facendo qualche esempio: «Pizzerie d'asporto 20 mq +180 euro, discoteche + 4.000 euro, birrerie e simili 220 mq + 1.100 euro, alberghi 450 mq + 500 euro, single + 4 euro…meditate gente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero generale, venerdì nero dei mezzi a Milano: a rischio metro, bus, tram e treni. Tutti gli orari

  • Coprifuoco in Lombardia: così a Milano torna di 'moda' l'autocertificazione per circolare

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

  • Coronavirus, coprifuoco a Milano e in Lombardia dalle 23 alle 5: c'è l'ok del Governo

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento